Non riesce a contattare il cugino, chiama i soccorsi e lo trovano morto in casa

Per il 45enne i medici nulla hanno potuto se non constatarne il decesso. Sul posto vigili del fuoco, 118 e polizia di Stato

Immagine di repertorio

A chiamare i soccorritori è stato un parente che non riusciva a mettersi in contatto con il cugino da alcuni giorni. Arrivati sul posto i soccorritori hanno poi fatto la tragica scoperta, trovando l'uomo, un 45enne, privo di vita nel suo appartamento. E' accaduto poco dopo le 15:30 di lunedì 4 novembre in un'abitazione di Fregene, nel Comune di Fiumicino

In particolare sono stati i vigili del fuoco di Cerveteri ad intervenire dopo una chiamata per "soccorso a persona". Entrati in casa i pompieri hanno poi trovato il corpo dell'uomo privo di vita, come constatato anche dal personale medico del 118 nel frattempo giunto sul posto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allertate le forze dell'ordine a Fregene sono intervenuti anche gli agenti del Commissariato Fiumicino di polizia. Senza apparenti segni di violenza sul corpo fra le ipotesi della morte vi sarebbe quella del malore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

Torna su
RomaToday è in caricamento