Ragazzo morto all'Infernetto: la Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti

Oggi è stata dissequestrata ora la villa all'Infernetto, dove nella tarda mattinata di ieri è stato trovato il corpo senza vita di Roberto Sacchet che avrebbe compiuto 30 anni a ottobre

La Procura di Roma ipotizza il reato di "morte come conseguenza di altro reato" in merito al decesso di Roberto Sacchet, il 29enne che ha perso la vita dopo essere caduto ieri dal terrazzo della mansarda del suo appartamento all'Infernetto.

Il fascicolo per ora è contro ignoti. Domani verranno disposti sia l'autopsia che gli esami tossicologici sul corpo della vittima, in base ai risultati gli inquirenti potranno stabilire la causa della morte e quindi l'eventuale reato. Nel frattemmpo oggi è stato sentito come persona informata sui fatti dagli agenti del commissariato Lido titolari delle indagini, ma non è indagato, l'amico di Roberto che era con lui nella villa all'Infernetto la notte tra sabato e domenica.

Ieri mattina, quando la vittima era già nel cortile, avrebbe chiamato un amico per dirgli che non trovava il 29enne e che aveva difficoltà a uscire. 

Secondo una prima ipotesi il ragazzo, che avrebbe compiuto 30 anni a ottobre, potrebbe esser caduto dal terrazzo della mansarda: presentava fratture multiple, alcune fatali, ma anche due ferite che hanno attirato l'attenzione di chi indaga.

Bisognerà determinare se siano state causate a seguito di un tentativo di evitare la caduta fatale dalla terrazza della mansarda dove dormiva, oppure se siano dovute a una colluttazione.

Così come non è escluso che Roberto Sacchet potrebbe essere uscito dalla finestra al secondo piano, dopo aver aperto la grata con la chiave, per poi arrampicarsi sulla recinzione in ferro del terrazzo: lì potrebbe aver perso l'equilibirio dall'altro lato finendo nel cortile interno della villa.  

In casa non è stato trovato nessun biglietto d'addio ma l'ipotesi di un gesto estremo, seppur poco plausibile ai più stretti familiari e amici, ma non può essere neppure scartata a priori. Gli esami autoptici, che saranno eseguiti a Tor Vergata, determineranno inoltre se nel corpo del ragazzo ci siano tracce di alcol o sostanze stupefacenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Concorso Mibac, bando per 1052 assunzioni in tutta Italia. Tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento