È morto Franco Citti: fu l'Accattone di Pasolini

Franco Citti è morto questa sera a Roma. A darne notizia è stato Ninetto Davoli. Citti aveva 80 anni ed è famoso per l'interpretazione, nel 1961, di Accattone dove recitò diretto da Pasolini. Grazie a quell'interpretazione è diventato il simbolo del suo cinema

L'anno seguente è Tommaso in Una vita violenta di Paolo Heusch e Brunello Rondi. Nel 1967 è Edipo nel film Edipo Re. L'anno dopo è un trafficante d'armi in Somalia nel film di denuncia Seduto alla sua destra di Valerio Zurlini. Tornerà nuovamente a essere diretto da Pasolini. È un cannibale in Porcile (1969), Ser Ciappelletto ne Il Decameron (1971), Satana ne I racconti di Canterbury (1973) e un demone ne Il fiore delle Mille e una notte (1974). Nel 1970 è il protagonista del film Ostia, esordio alla regia del fratello Sergio. Interpreterà per lui altri film, scritti dal fratello assieme all'amico Vincenzo Cerami, come Storie scellerate (1973), Casotto (1977) e Il minestrone (1981).

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Detto, fatto... annullato: l'amministrazione pentastellata inciampa sul bando degli asili

    • Cronaca

      Sgombero in via Tiburtina, occupanti protestano e bloccano la strada

    • Cronaca

      Allarme bomba alla fermata Colosseo: ferma la linea B della metro

    • Incidenti stradali

      Incidente a piazza Bologna: pedone investito da uno scooter

    I più letti della settimana

    • Ponte Milvio, crolla una palazzina. Abitanti evacuati poco prima

    • Incidente a Fiumicino: donna perde un braccio. L'appello dei familiari: "Cerchiamo informazioni"

    • Incidente ad Anguillara: col T-Max contro guardrail, morto 33enne

    • Caos e traffico sulla via Tuscolana: chiuso il sottopasso in zona Anagnina

    • Incendio in una scuola a Monteverde: paura per gli alunni della Franceschi

    • Crollo in una palazzina a Frascati: estratta viva una persona da sotto le macerie

    Torna su
    RomaToday è in caricamento