È morto Franco Citti: fu l'Accattone di Pasolini

Franco Citti è morto questa sera a Roma. A darne notizia è stato Ninetto Davoli. Citti aveva 80 anni ed è famoso per l'interpretazione, nel 1961, di Accattone dove recitò diretto da Pasolini. Grazie a quell'interpretazione è diventato il simbolo del suo cinema

L'anno seguente è Tommaso in Una vita violenta di Paolo Heusch e Brunello Rondi. Nel 1967 è Edipo nel film Edipo Re. L'anno dopo è un trafficante d'armi in Somalia nel film di denuncia Seduto alla sua destra di Valerio Zurlini. Tornerà nuovamente a essere diretto da Pasolini. È un cannibale in Porcile (1969), Ser Ciappelletto ne Il Decameron (1971), Satana ne I racconti di Canterbury (1973) e un demone ne Il fiore delle Mille e una notte (1974). Nel 1970 è il protagonista del film Ostia, esordio alla regia del fratello Sergio. Interpreterà per lui altri film, scritti dal fratello assieme all'amico Vincenzo Cerami, come Storie scellerate (1973), Casotto (1977) e Il minestrone (1981).

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Va al bar e non timbra il cartellino: licenziata dipendente comunale. Il legale: "Stava male"

    • Economia

      Tiburtina, Tibus lancia la sua sfida: "Ecco come rivoluzioneremo l'area della stazione"

    • Incidenti stradali

      Ostiense: investito in via Laodicea, grave bambino di 7 anni

    • Monteverde

      Municipio 12, trema il Consiglio: il presidente Di Camillo perde la maggioranza  

    I più letti della settimana

    • Metro B: il "boato" poi la polvere, panico alla stazione Castro Pretorio

    • Trump a Roma, strade chiuse anche ai pedoni. Deviati bus e tram

    • Temporale a Roma: nubifragio con tuoni e fulmini. Allagamenti e disagi in città

    • Incidente sulla via Nomentana: auto fuori strada, morti due ragazzi

    • Investita da taxi alla fermata del bus: morta 16enne

    • Trump a Roma: città blindata, 'zone rosse' al Vaticano e Quirinale

    Torna su
    RomaToday è in caricamento