mercoledì, 23 luglio 26℃

Comunicato stampa

Muore Don Azelio Manzetti, cappellano del sovrano militare Ordine di Malta

Comunicato -  
Avatar di Vittorio Ugo
Inserito da Vittorio Ugo 7 luglio 2013

Lutto nel mondo cattolico. A 85 anni è venuto a mancare Mons. Azelio Giuseppe Maria Manzetti de Fort, Protonotario Apostolico, Cappellano Capo del Corpo Militare del Sovrano Militare Ordine di Malta, nonché Cappellano Capo di Gran Croce ad Honorem del Gran Priorato di Roma. Mons. Manzetti era ricoverato presso l'Unità Operativa di Risveglio dell'ospedale San Giovanni Battista da circa venti giorni, dove ha ricevuto le cure e l'affetto di tutti gli operatori.

La sua amata famiglia commossa ringrazia Papa Francesco e il Cardinale Paolo Sardi per il conforto religioso, tutto il Sovrano Militare Ordine di Malta, il dr Sandro Michelini. l'equipe dell'U.D.R. e tutto l'ospedale San Giovanni Battista per la qualità dell'assistenza prestata. La famiglia Manzetti ringrazia Mons. Battista Ricca, il personale e gli ospiti della "Casa Internazionale Paolo VI" per la disponibilità e l'accoglienza.

Mons Manzetti nasce il 29 febbraio 1928 a Roma da una famiglia cattolica, indigente ma molto devota. Ha studiato all'Urbaniana dal 1943 al 1949. Nel 1953 diverrà sacerdote professo nell'Opera don Calabria a Verona all'età di 24 anni. Da subito girerà molte città di Italia e verrà incaricato della formazione spirituale dei giovani. Nel 1959 sarà chiamato a Roma dal card. Traglia che lo nominerà vice parroco a S.Cipriano e nello stesso tempo lavora in Vicariato. Nel 1968 sarà nominato segretario particolare e cerimoniere del cardinale Vicario della Diocesi di Roma Angelo Dell'Acqua. Nel 1972 dirige l'Ufficio liturgico del Vicariato. Verrà designato dalla Diocesi di Roma per l'organizzazione dell'Anno Santo del 1975. Il primo luglio del 1977 entra nell'Ordine di Malta.
Canonico Coadiutore della Basilica Papale di S.Giovanni in Laterano, Rettore della Cappella dei Cavalieri di Rodi, Assistente ecclesiastico dell'Acismom e Cappellano Capo del Corpo Militare. Si occuperà dell'assistenza spirituale dell'Ospedale San Giovanni Battista, a cui dedicherà l'intera vita. Monsignor Manzetti era presente alla posa della prima pietra dell'ospedale; da allora ne ha sempre sostenuto con entusiasmo le straordinarie capacità e le eccellenze. Ottimo il rapporto con il personale, che lo amava, per il sostegno spirituale, etico e umano che sapeva donare a tutti.

Alcuni giorni fa Don Azelio ha ricevuto la telefonata di Sua Santità Papa Francesco, suo ex vicino di appartamento nella Casa Internazionale Paolo VI, che si è sincerato delle sue condizioni cliniche, e ha delegato al prelato il Suo saluto a tutto il personale dell'ospedale S. G. Battista e ai Signori malati ricoverati. Durante la lunga telefonata Mons Manzetti ha chiesto a Papa Bergoglio la Sua benedizione, il Quale ha risposto che l'avrebbe benedetto solo se avesse ricevuto Lui la benedizione da Don Azelio. A seguire la telefonata del Papa è stata la visita del Cardinale Paolo Sardi, a cui Manzetti ha chiesto di sostenere e promuovere l'ospedale della Magliana, nel rispetto dei Signori malati.
Nella sua vita Manzetti ha conosciuto e collaborato con cinque santi: Don Giovanni Calabria, Padre Pio da Pietralcina, Josemaría Escrivá de Balaguer (fondatore dell'Opus Dei), Papa Giovanni XXIII e Papa Giovanni Paolo II.

"Non fiori ai funerali ma donazioni alla Associazione Onlus per l'Ospedale San Giovanni Battista": e' la famiglia di Don Azelio Manzetti ad esprimere l'auspicio che chi ha voluto bene al Mons, morto ieri a Roma, decida di dare un aiuto concreto alla associazione per l'ospedale riabilitativo romano.
Per espressa volonta' della famiglia, quindi, in alternativa agli omaggio floreali potranno essere effettuate elargizioni all'Associazione Onlus per l'Ospedale San Giovanni Battista. Questi i riferimenti per le donazioni: Iban IT54U 033360 3217 0000000 21349 Casuale: "Donazione in memoria di Mons Manzetti".
I famigliari di Don Azelio hanno acconsentito che la salma venisse esposta fino alle 19 di oggi presso la cappella dell'ospedale San Giovanni Battista in via Luigi Ercole Morselli, 13 a Roma, dove alle 11 di lunedì 8 luglio avranno luogo le esequie.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Don Azelio Manzetti
Muratella