Esplosione sulla Salaria: due morti e 17 feriti. Cisterna sbalzata contro due veicoli

Due le vittime accertate, uno era una Vigile del Fuoco. L'esplosione al km 29 della Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio, in provincia di Rieti

Due morti, uno di loro era un Vigile del Fuoco e 17 feriti. E' il bilancio dell'incendio e delle esplosioni avvenute in via Salaria, in prossimità di Borgo Quinzio, tra Roma e Rieti nella giornata di mercoledì 5 dicembre. Secondo i riscontri delle forze dell'ordine a perdere la vita un pompiere, in servizio nel distaccamento di Poggio Mirteto, e un uomo che, al momento dell'esplosione dell'autocisterna di Gpl, si trovava nei pressi del distributore.

Secondo quanto riporta Usb Vigili del Fuoco, la vittima si chiamava Stefano Colasanti. Cinquantatre anni, residente a Rieti era un vigile del fuoco ma al momento della tragedia non si trovava in servizio. Visto quanto stava accadendo si era avvicinato per dare una mano ai colleghi in servizio ma è stato travolto dall'esplosione, per lui non c'è stato nulla da fare. 

Secondo i carabinieri del nucleo Investigativo di Rieti, che stanno lavorando per ricostruire la dinamica dei fatti, tutto sarebbe iniziato con un principio di incendio che ha coinvolto l'autocisterna durante le operazioni di carico e scarico di carburante nel distributore sulla Salaria intorno alle 14:30. In quel momento passava un furgone con a bordo un pompiere non operativo che ha allertato la squadra dei vigili del fuoco locale.

VIDEO | Le immagini dall'alto del luogo della tragedia 

Prima ancora che si iniziassero l'operazione di spegnimento dell'incendio, c'è stata l'esplosione, intorno alle 15, che ha sbalzato la cisterna dal distributore su una seconda strada parallela alla Salaria. Il mezzo è finito così contro altri dueveicoli e proprio in questo secondo punto è stato trovato il cadavere della seconda vittima, che sarebbe un civile.

A tracciare un bilancio definitivo della tragedia della SS4 Salaria è l’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato che ha seguito l’evolversi della situazione in stretto contatto con l’Ares 118 e che in questo momento si sta recando all’Ospedale Sant’Eugenio per verificare la situazione dei feriti: "Il bilancio della forte esplosione avvenuta nel primo pomeriggio in un’area di servizio sulla via Salaria è di 17 feriti e 2 deceduti. I feriti hanno riportato ustioni e traumi da scoppio (fratture e contusioni) e sono stati trasportati presso gli ospedali: Sant’Andrea, il Sant’Eugenio, il Gemelli, l’ospedale di Monterotondo e il De Lellis di Rieti. Al momento al Sant’Eugenio si trovano ricoverati 5 codici rossi e un altro in arrivo".

"Abbiamo immediatamente istituito l’Unità di Crisi presso l’Ares 118 di Roma e attivato il Piano del maxi afflusso feriti e allertato il Centro grandi ustioni del Sant’Eugenio - spiega ancora l’Assessore regionale -. Le operazioni di soccorso sono state eseguite grazie all’impiego di 2 elicotteri e 8 ambulanze e un’automedica dell’Ares 118 che è intervenuta sul posto immediatamente. Il cordoglio va ai parenti delle vittime di questo terribile incidente e la vicinanza ai feriti e ai loro famigliari. Voglio inoltre ringraziare gli eroici soccorritori che ancora una volta hanno dato prova di grande coraggio e sono intervenuti in una situazione che si presentava molto complessa". 

Il video dell'esplosione sulla Salaria

Sul posto sono giunti 8 mezzi del 118 tra ambulanze e automediche e 3 elicotteri per il trasporto dei feriti. Allertato anche il Centro grandi ustioni del Sant'Eugenio e i Dea di II livello della capitale, ed è stata istituita l'Unità di Crisi presso l'Ares 118 di Roma.

Sulla situazione della nube nera che si è alzata dal rogo, il sindaco Davide Basilicata sottolinea: "Monitoriamo la situazione per una possibile evacuazione dell'area, ma al riguardo aspettiamo indicazioni da parte dei vigili del fuoco. Fortunatamente si  tratta di una zona di campagna ma ci sono alcune abitazioni limitrofe".

La strada statale 4 via Salaria, come comunica Anas, è stata temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni tra Borgo Quinzio, nel comune di Fara in Sabina, e Borgo Santa Maria, nel comune di Montelibretti, tra le province di Rieti e Roma (dal km 38 al km 41,500) per consentire le operazioni di soccorso. Cotral ha fatto sapere che "tutte le corse transitanti su via Salaria risultano al momento in forte ritardo".

Voglio esprimere il mio personale cordoglio e quello di tutta l’Amministrazione regionale per le vittime della tragedia avvenuta questo pomeriggio sulla Via Salaria - scrive in una nota il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti -. Seguiamo con grande apprensione l’evolversi della situazione e siamo costantemente in contatto con le autorità e con i soccorritori che sono intervenuti immediatamente sul posto e che voglio ringraziare per il loro grande coraggio. La mia vicinanza alle persone coinvolte nell’incidente e alle famiglie delle vittime”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Rifiuti, la Roma a Cinque Stelle prigioniera dei no: la resa alle proteste dei territori blocca le soluzioni

  • Attualità

    Metro A: la stazione Barberini riaperta completamente, Spagna solo in uscita

  • Incidenti stradali

    Incidente a Tor di Quinto, con l'auto contro un albero: morto un 28enne

  • Politica

    "Piano pullman è grande rivoluzione. Ora per il Centro valutiamo Ztl fino alle 20"

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Metro A: guasto agli impianti, chiuse le stazioni Barberini e Spagna

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incendio via Salaria: bruciano i rifiuti del TMB, nube di fumo su tutta Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento