Morte Noemi Carrozza, accertamenti sulla strada. La Procura indaga per omicidio stradale

Mercoledì 20 giugno la Camera ardente al Centro Federale del Polo Natatorio di Ostia. Nel pomeriggio i funerali alla chiesa di Santa Monica. La 21enne ha perso la vita in seguito ad un incidente stradale avvenuto il 15 giugno su via Cristoforo Colombo

Noemi Carrozza aveva 21 anni

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo per omicidio stradale in merito alla morte di Noemi Carrozza, la campionessa di nuoto sincronizzato morta venerdì 15 giugno su via Cristoforo Colombo in seguito ad un incidente. In base ai primi accertamenti infatti, la ventenne, morta nel sinistro mentre era alla guida del suo scooter, non sarebbe morta per un malore né per uno scontro con altri veicoli. 

Indagini della Procura sulla morte di Noemi Carrozza 

A provocare la caduta e il decesso quindi potrebbero essere state le condizioni dell'asfalto e in particolare le radici degli alberi ai lati della strada.

Camera ardente al Polo Natatorio di Ostia

Come informa la FIN "la famiglia del nuoto italiano potrà dare l'ultimo saluto a Noemi Carrozza mercoledì 20 giugno. Dalle 10:00, presso il Centro Federale - Polo Natatorio di Ostia, in via delle Quinqueremi 100, sarà allestita la camera ardente della giovane sincronette azzurra tragicamente scomparsa venerdì scorso a seguito di un incidente occorso in motocicletta mentre percorreva la Cristoforo Colombo. Successivamente, alle 14:30, saranno celebrate le Esequie presso la chiesa di Santa Monica, in via delle Sirene 1, ad Ostia".

Noemi Carrozza morta in un incidente stradale 

La giovane stella del sincro azzurro è morta in seguito ad un grave incidente stradale avvenuto nel primo pomeriggio di venerdì scorso dopo aver perso il controllo della moto Derby che stava conducendo. Diffusa la notizia della morte della 21enne in poche ore i social media sono divenuti luogo di cordoglio e ricordo della nuotatrice romana. La giovane, nazionale nel sincronizzato, aveva partecipato anche ai mondiali di nuoto a Baku nel 2015. La ragazza, che spesso si allenava al Polo Natatorio di Ostia, era tesserata per la società romana All Round. La giovane sincronette aveva rappresentato l'Italia in tante manifestazioni giovanili, finanche ai mondiali junior, ai Giochi europei ed in coppa CoMeN. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento