Morte Beau Solomon, assolto Massimo Galioto. "Non ha commesso il fatto"

E' la decisione dei giudici della III corte d'assise di Roma nei confronti di Massimo Galioto, il clochard di 44 anni accusato di aver gettato nel Tevere lo studente americano Beau Solomon

Il Tribunale di Roma ha assolto "per non avere commesso il fatto" Massimo Galioto dall'accusa di omicidio volontario per la morte del 19enne studente americano, Beau Solomon, annegato nel Tevere nel 2016 e il cui corpo fu ritrovato il 4 luglio dello stesso anno.

Secondo gli inquirenti, che per il clochard avevano chiesto l'ergastolo, Galioto avrebbe avuto un violento litigio con lo studente della Università John Cabot, che passeggiava sulla banchina del Tevere, a poca distanza dall'isola Tiberina. Galioto avrebbe spintonato Beau dandogli due calci e scaraventandolo nel fiume. Ma i giudici non hanno riconosciuto questa ricocostruzione dei fatti.

Beau Solomon, lo studente americano che da bambino sconfisse il cancro

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Cerveteri si prepara al Jova Beach Party: bagni vietati e stabilimenti chiusi in anticipo. Tutte le info

  • Fiocco viola e messaggi su schermi: Atac ricorda Sophia, figlia di un dipendente morta dopo una malattia

Torna su
RomaToday è in caricamento