Tragedia sulla Metro A, la vittima è una ragazza di 15 anni: sul caso indaga la polizia

Sono state acquisite le immagini delle telecamere di sorveglianza della stazione Ponte Lungo

FOTO ANSA/ANGELO CARCONI

Era nata nel 2004, una ragazza di appena 15 anni. E' lei la ragazza identificata, morta investita da un treno della Metro A alla stazione Ponte Lungo, una tragedia avvenuta intorno alle 11 del 7 gennaio. La minorenne, secondo quanto ricostruito finora, si sarebbe lanciata sui binari al passaggio del treno che procedeva in direzione Battistini. Sul caso indaga la Squadra Mobile di Roma. 

Tutto sarebbe avvenuto in pochi istanti. La giovane era sulla banchina, racconta chi era lì, quindi la tragedia. Immediati i soccorsi di 118 e dei vigili del fuoco che hanno provato a estrarre la 15enne finita sotto il convoglio della linea A. 

Atac, per permettere le operazioni, ha anche sospeso la tratta. Tentativi che, tuttavia, non sono serviti: la giovane è morta sul colpo. Fra le ipotesi dell'incidente non si esclude il gesto volontario da parte delle ragazza che era sceso sulla banchina della fermata.

Di certo c'è che, sul posto, oltre la Squadra della Scientifica e gli agenti del Reparto Volanti, si è precipitata anche la Squadra Mobile. Gli inquirenti hanno acquisito le immagini delle telecamere di sorveglianza della stazione Ponte Lungo e ascoltato alcuni testimoni.

Non confermata, inoltre, l'indiscrezione che la minorenne fosse in compagnia di alcuni amici. Al momento chi indaga lo fa a bocca cucita, senza eliminare alcuna pista. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Un uomo li truffa, loro reagiscono: lo sequestrano e lo pestano riducendolo in fin di vita

Torna su
RomaToday è in caricamento