homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Collaboratrice del Papa muore in casa al settimo mese di gravidanza: indagini in corso

Miriam Woldu è stata trovata priva di vita nel proprio appartamento nella zona de La Pisana. Lavorava alla reception della Casa di Santa Marta in Vaticano

Sarebbe morta per cause naturali assieme al bambino di sette mesi che portava in grembo. Un decesso forse causato dal diabete avvalorato dalla mancanza di segni di violenza sul corpo privo di vita di una donna di 34 anni e dal fatto che la porta dell'appartamento de La Pisana nel quale è stata trovata cadavere fosse chiusa dall'interno. Nonostante ciò il Magistrato di turno ha disposto l'esame autoptico sul corpo di Miriam Woldu e sul feto del bimbo morto assieme alla madre. A tingere di giallo la morte della donna romana, nata da genitori eritrei, il fatto che la stessa fosse una collaboratrice nella Casa di Santa Marta, residenza di Papa Francesco a Città del Vaticano.

PORTA CHIUSA DALL'INTERNO - A permettere alle forze dell'ordine di ritrovare il corpo privo di vita di Miriam Woldu e del bimbo di sette mesi che portava in grembo il fratello della donna, preoccupato dal fatto che la sorella non rispondesse al telefono da giorni, contestualmente alla sua mancata presenza sul posto di lavoro. Venerdì sera la chiamata al 112 con l'arrivo in via Cesare Pascoletti dei carabinieri della Stazione Bravetta. Trovato il portoncino chiuso i militari dell'Arma hanno quindi richiesto l'ausilio dei vigili del fuoco che gli hanno permesso di entrare nell'abitazione dove hanno trovato la 34enne priva di vita nel letto della propria camera da letto. 

MORTA DA DUE GIORNI - Rinvenuto il cadavere della donna nella giornata dello scorso 19 febbraio, secondo i primi accertamenti del medico legale il decesso di Miriam Woldu dovrebbe essere avvenuto nella giornata di mercoledì 17. Sul posto per i rilievi scientifici sono poi arrivati i carabinieri del Nucleo Investigativo di via in Selci. Conosciuta personalmente da Papa Bergoglio, per chiarire cosa abbia determinato la morte della 34enne è stato disposto l'esame autoptico, una richiesta avanzata anche dal Vaticano. Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Trastevere. 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Si ma chi l ha messa incinta ? Er papA?

Notizie di oggi

  • Politica

    Sciopero differito, l’assessore Meleo: “Roma c’é e sceglie il dialogo”

  • Cronaca

    Ancora incendi sulla Pontina, domenica infuocata sulla SR148

  • Cronaca

    Bagno nella Barcaccia di piazza di Spagna: multa da 450 euro

  • Cronaca

    Ostia: i carrelli dei 'pannocchiari' caricati all’ex colonia occupata

I più letti della settimana

  • Incendio a Ciampino: brucia il ristorante La Patatona

  • Esplosione in via Appia Nuova: crolla un solaio, un ferito grave

  • Incendio Tangenziale, pullman in fiamme all'altezza di Portonaccio

  • Pontina chiusa anche oggi, strade alternative intasate: traffico in tilt

  • Marco Piovani ritrovato a Cecina dopo sei giorni

  • Incidente sulla Collatina, perde il controllo dell'auto e si ribalta: un morto

Torna su
RomaToday è in caricamento