Aggredisce moglie e figlie con vasi da giardino e bastoni: nei guai un 55enne

E' accaduto a Fiumicino. L'epilogo dell'indagine della Polizia si è avuto con una telefonata in cui il 55enne intimava ad una delle figlie di ritirare le denunce "….è meglio per tutti"

Pugni, sputi e schiaffi, ma anche aggessioni con vasi da giardino e bastoni. Una vita fatta di violenza. Succede a Fiumicino dove le vittime erano tre donne, una mamma e due figlie, costrette a subire da quattro anni a questa parte le ire di un italiano di 55 anni, padre e marito che le aggrediva.

L'epilogo dell‘indagine condotta dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Fiumicino, una telefonata in cui il 55enne intimava ad una delle figlie di ritirare le denunce "….è meglio per tutti".

Tanto è bastato agli investigatori per richiedere, al tribunale di Civitavecchia, ottenendolo, un provvedimento restrittivo: non potrà più avvicinarsi a moglie e figlie. Un inizio di normalità per loro, costrette in questi ultimi anni, a cambiare radicalmente le loro abitudini di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Attraversa il Raccordo Anulare e viene investito: morto un uomo

Torna su
RomaToday è in caricamento