Aggredisce moglie e figlie con vasi da giardino e bastoni: nei guai un 55enne

E' accaduto a Fiumicino. L'epilogo dell'indagine della Polizia si è avuto con una telefonata in cui il 55enne intimava ad una delle figlie di ritirare le denunce "….è meglio per tutti"

Pugni, sputi e schiaffi, ma anche aggessioni con vasi da giardino e bastoni. Una vita fatta di violenza. Succede a Fiumicino dove le vittime erano tre donne, una mamma e due figlie, costrette a subire da quattro anni a questa parte le ire di un italiano di 55 anni, padre e marito che le aggrediva.

L'epilogo dell‘indagine condotta dagli agenti della Polizia di Stato del commissariato Fiumicino, una telefonata in cui il 55enne intimava ad una delle figlie di ritirare le denunce "….è meglio per tutti".

Tanto è bastato agli investigatori per richiedere, al tribunale di Civitavecchia, ottenendolo, un provvedimento restrittivo: non potrà più avvicinarsi a moglie e figlie. Un inizio di normalità per loro, costrette in questi ultimi anni, a cambiare radicalmente le loro abitudini di vita.

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Sciopero: domani 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi. Tutte le informazioni

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

Torna su
RomaToday è in caricamento