Metro Ottaviano: molesta una ragazza in stazione, poi si scaglia contro gli agenti

La donna è stata soccorsa dai militari dell'Esercito Italiano

Foto Esercito Italiano

Ha molestato una donna alla fermata della metro A. E' successo all’interno della stazione della metropolitana Ottaviano. La ragazza, ha chiesto aiuto ai militari dell’Esercito Italiano, impiegati nell’Operazione "Strade Sicure", a guida della Brigata Granatieri di Sardegna, perché  molestata verbalmente, da un giovane nord africano.

Polizia ed Esercito alla metro Ottaviano

I militari, reiterando un protocollo ormai consolidato, nell’ambito di un progetto che li vede cooperare con gli agenti della Polizia di Stato impegnati a garantire sicurezza, al rifiuto opposto dallo straniero di declinare le proprie generalità, hanno chiesto alla sala operativa della Questura, di inviare una pattuglia.

Aggressione ai poliziotti

Quando gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti e del commissariato Borgo, sono arrivati sul posto, nel tentativo di fermare lo straniero sono stati aggrediti. Bloccato ed infine identificato in un 23enne è stato arrestato per oltraggio, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale  Cure mediche per i poliziotti feriti .        

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • Le migliori palestre con piscina a Monteverde

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • Condomini aspettano i ladri sul terrazzo, li bloccano nel palazzo e li consegnano alla polizia

Torna su
RomaToday è in caricamento