Trigoria: abusi su baby calciatori, le molestie in auto fuori dal centro sportivo

A fermare l'uomo gli agenti di polizia della IV sezione della Squadra Mobile, che lo hanno colto poco distante dal centro di allenamento della Roma, totalmente estranea ai fatti

Prometteva carriere nel mondo del calcio e poi, una volta conquistata la fiducia loro e dei genitori, li palpeggiava in macchina. Vittime dell'intermediario diversi giovani calciatori minorenni. A portare aventi le indagini gli agenti della IV sezione della Squadra Mobile che, secondo quanto riscontrato, hanno fermato il talent scout, romano, in flagranza. 

Poco prima degli allenamenti, infatti, è stato sorpreso mentre molestava un ragazzino poco distante dal centro sportivo dell'As Roma a Trigoria.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Maria Gabriella Fazi, sono partite dopo la denuncia presentata da una famiglia, almeno altri due minorenni sarebbero finiti nella rete dell'uomo, un intermediario e non un procuratore, ora a Regina Coeli con l'accusa di "abusi sessuali nei confronti di minore". L'As Roma, secondo quanto si apprende, è totalmente estranea ai fatti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento