Trigoria: abusi su baby calciatori, le molestie in auto fuori dal centro sportivo

A fermare l'uomo gli agenti di polizia della IV sezione della Squadra Mobile, che lo hanno colto poco distante dal centro di allenamento della Roma, totalmente estranea ai fatti

Prometteva carriere nel mondo del calcio e poi, una volta conquistata la fiducia loro e dei genitori, li palpeggiava in macchina. Vittime dell'intermediario diversi giovani calciatori minorenni. A portare aventi le indagini gli agenti della IV sezione della Squadra Mobile che, secondo quanto riscontrato, hanno fermato il talent scout, romano, in flagranza. 

Poco prima degli allenamenti, infatti, è stato sorpreso mentre molestava un ragazzino poco distante dal centro sportivo dell'As Roma a Trigoria.

Le indagini, coordinate dal sostituto procuratore Maria Gabriella Fazi, sono partite dopo la denuncia presentata da una famiglia, almeno altri due minorenni sarebbero finiti nella rete dell'uomo, un intermediario e non un procuratore, ora a Regina Coeli con l'accusa di "abusi sessuali nei confronti di minore". L'As Roma, secondo quanto si apprende, è totalmente estranea ai fatti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento