Vitinia, trovato corpo senza vita in un furgone: è Mirko Margiotti

Il corpo è stato ritrovato verso le 12 in via Mario Carotenuto a Vitinia all'interno del furgoncino di Mirko Margiotti. Era scomparso dal 5 novembre 2011

Questa mattina intorno alle 12 in via Mario Carotenuto a Vitinia gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno ritrovato un corpo senza vita, verosimilmente di Mirko Margiotti, un giovane scomparso improvvisamente il 5 novembre 2011.

Gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno controllato il furgone, un Fiat Ducato, che da mesi era in sosta nella via e presentava dei documenti scaduti. Insospettitisi, hanno ispezionato il furgoncino e dentro hanno trovato un cadavere.
Il mezzo poi è risultato essere quello usato da Mirko Margiotti.

Quindi sono intervenuti anche i Carabinieri. All'interno del furgoncino, è stata ritrovata anche una bombola del gas e l'abitacolo del mezzo era stato isolato ermeticamente. Elementi che inducono i carabinieri che si stanno occupando delle indagini a pensare a un suicidio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il medico legale procederà all'esame della salma che, al momento, non presenta segni di lesioni per stabilire quali siano state effettivamente le cause.

Dopo la sua scomparsa, i familiari diedero l'allarme e la sorella Francesca non ha mai smesso di cercarlo e aveva aperto anche un gruppo su Facebook per cercare di reperire informazioni sul fratello di cui non aveva più notizie.

Proprio lei aveva raccontato a RomaToday delle particolari circostanze in cui il fratello era sparito confidando un particolare importante: “Quel giorno Mirko prima di andare dalla sua ragazza andava a casa a riposarsi ed effettivamente, sappiamo che c'è andato, perché in casa abbiamo trovato le sue cose ma anche uno scontrino che ci dice che quel pomeriggio, verso le 17, mio fratello ha comprato una bombola del gas. Tutti questi fattori non fanno che aumentare la mia preoccupazione.”
Sul ritrovamento indagano i carabinieri di Ostia coordinati dal Maggiore Arena.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Intervengono per sgomberare un appartamento abitato da un'anziana e trovano deposito d'armi

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

Torna su
RomaToday è in caricamento