menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Vitinia, trovato corpo senza vita in un furgone: è Mirko Margiotti

Il corpo è stato ritrovato verso le 12 in via Mario Carotenuto a Vitinia all'interno del furgoncino di Mirko Margiotti. Era scomparso dal 5 novembre 2011

Questa mattina intorno alle 12 in via Mario Carotenuto a Vitinia gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno ritrovato un corpo senza vita, verosimilmente di Mirko Margiotti, un giovane scomparso improvvisamente il 5 novembre 2011.

Gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale hanno controllato il furgone, un Fiat Ducato, che da mesi era in sosta nella via e presentava dei documenti scaduti. Insospettitisi, hanno ispezionato il furgoncino e dentro hanno trovato un cadavere.
Il mezzo poi è risultato essere quello usato da Mirko Margiotti.

Quindi sono intervenuti anche i Carabinieri. All'interno del furgoncino, è stata ritrovata anche una bombola del gas e l'abitacolo del mezzo era stato isolato ermeticamente. Elementi che inducono i carabinieri che si stanno occupando delle indagini a pensare a un suicidio.

Il medico legale procederà all'esame della salma che, al momento, non presenta segni di lesioni per stabilire quali siano state effettivamente le cause.

Dopo la sua scomparsa, i familiari diedero l'allarme e la sorella Francesca non ha mai smesso di cercarlo e aveva aperto anche un gruppo su Facebook per cercare di reperire informazioni sul fratello di cui non aveva più notizie.

Proprio lei aveva raccontato a RomaToday delle particolari circostanze in cui il fratello era sparito confidando un particolare importante: “Quel giorno Mirko prima di andare dalla sua ragazza andava a casa a riposarsi ed effettivamente, sappiamo che c'è andato, perché in casa abbiamo trovato le sue cose ma anche uno scontrino che ci dice che quel pomeriggio, verso le 17, mio fratello ha comprato una bombola del gas. Tutti questi fattori non fanno che aumentare la mia preoccupazione.”
Sul ritrovamento indagano i carabinieri di Ostia coordinati dal Maggiore Arena.
 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Marilù Pulce
    Marilù Pulce

    R.I.P. , un abbraccio alla famiglia

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Cronaca

    Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

Torna su