Ottavia, ragazzo pestato dai bulli per uno sguardo

In manette è finito un 16enne. Il minorenne picchiato selvaggiamente il 18 settembre aveva solo guardato i due che insultavano le sue amiche

Un ragazzo di 16 anni è finito agli arresti domiciliari. L'amico, un maggiorenne, è invece indagato a piede libero. I due sono nei guai perché ritenuti responsabili di una aggressione ad un 15enne avvenuto il 18 settembre in via della Lucchina ad Ottavia.

La vittima, a seguito del pestaggio, aveva subito la frattura della mandibola e cicatrici permanenti. Il ragazzo di 15 anni passava di lì con due amiche a cui sono stati rivolti dei pesanti apprezzamenti. Il giovane si è quindi voltato e ha guardato i due, ma quello sguardo ha fatto scattare l'aggressione.

Secondo quanto ricostruito il 16enne ha cominciato a spintonare il ragazzo di 15 anni per poi colpirlo con più pugni sul volto. Si è fermato soltanto quando l'amico maggiorenne lo ha bloccato. 

I genitori del ragazzo di 15 anni, avvertiti sul cellulare, dopo l'aggressione avevano chiamato la polizia e una volante del commissariato Primavalle ha soccorso immediatamente la vittima. Quindi le indagini durate due mesi: lunedì la misura cautelare.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Roma-Lido, tre stazioni chiuse e tratta limitata per due weekend: attivi bus navetta

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

Torna su
RomaToday è in caricamento