Ruba in un furgone Acea, scoperto minaccia operai con una sbarra di ferro

L'aggressione in via Nazionale. L'uomo, un 38enne, è stato poi arrestato dalla Polizia Locale di Roma Capitale

Prima il furto nel furgone Acea, poi le minacce agli operai che lo avevano scoperto con una spranga di ferro. A bloccare l'uomo gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale. I fatti nel pomeriggio di martedì 27 marzo quando un cittadino algerino, dopo aver rubato un tablet ed un telefonino ad un tecnico ACEA, ha provato ad aggredirlo con una spranga di metallo. 

Il ladro, un 38enne, è stato bloccato in via Nazionale, all'altezza di via Agostino Depretis, un attimo prima che riuscisse a colpire l'addetto: aveva appena sottratto un cellulare ed un palmare da un furgone di una squadra di operai, che stava svolgendo alcuni lavori di manutenzione stradale.

Gli agenti del I Gruppo Centro "ex Trevi" hanno condotto l'uomo in via della Greca: a suo carico numerosi precedenti per rapina, violenza, resistenza e spaccio. Questa mattina il rito direttissimo presso il Tribunale di Piazzale Clodio, al termine del quale è stato condannato a 3 anni di carcere, da scontare presso la casa circondariale di Rebibbia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento