Terrorizza i familiari per avere i soldi della droga, figlio violento in manette

Il giovane è stato fermato dai carabinieri mentre minacciava i familiari armato di coltello

Terrorizzava i familiari per avere i soldi della droga. Sono stati i carabinieri di Zagarolo ad arrestare un ragazzo di 25 anni, incensurato, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia.  Il giovane, dopo l’ennesima lite scoppiata in casa a seguito dell’ennesima richiesta di denaro utile all’acquisto di sostanze stupefacenti,  ha prima dato un pugno al televisore della cucina danneggiandolo e ferendosi alla mano, poi ha preso un coltello da cucina minacciando i genitori, la sorella ed il fratello.

Terrorizza i familiari per avere i soldi della droga

Quest’ultimo è riuscito a bloccarlo e a disarmarlo mentre la sorella ha chiesto aiuto al 112: i Carabinieri sono immediatamente intervenuti bloccando il figlio violento e portandolo in caserma.  Gli accertamenti hanno permesso di appurare che non si trattava di un episodio sporadico: le minacce e le aggressioni da parte del ragazzo nei confronti dei familiari, esasperati dalle continue richieste di denaro, andavano avanti ormai da mesi. 

Figlio violento in manette 

Per questo motivo, nei confronti del 25enne è scattato l’arresto in flagranza e, dopo l’udienza di convalida,è stato portato nel carcere di Rebibbia, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • Manifestazione dei pensionati e sit-in dei pendolari: sabato attese oltre 20mila persone a Roma

Torna su
RomaToday è in caricamento