Metro C, prossima fermata Lodi: ecco il cronoprogramma sognando Ottaviano

La tratta Pantano-Centocelle è solo la prima di un infrastruttura che, nei primi mesi del 2016, dovrebbe portare i cittadini fino a San Giovanni e nel 2020 al Colosseo. L'obiettivo però è arrivare Oltretevere

Un immagine del cantiere al Colosseo (foto - www.metrocspa.it)

29 stazioni per 25,5 chilometri di tracciato sotterraneo dalla periferia Est della città fino Oltretevere passando per il cuore della Capitale. La tratta Pantano-Centocelle che ha effettuato la sua prima corsa aperta ai cittadini domenica mattina all'alba è solo la prima tappa di un percorso che, con un ritardo che oggi supera i tre anni e mezzo rispetto al cronoprogramma iniziale, dovrebbe arrivare a Ottaviano nel 2023, anche se dai tracciati ufficiali non è ancora stata cancellata il capolinea previsto a piazzale Clodio.

LA TRATTA INAUGURATA – Domenica mattina la prima corsa alle 5.30. Per i primi mesi di esercizio il servizio sarà attivo a tempo 'ridotto' rispetto alle altre linee, fino alle 18.30 per permettere il pre-esercizio della tratta successiva. Anche la frequenza temporanea per i primi mesi sarà 'rallentata': un treno ogni 12 minuti, tempo destinato a scendere a 6 minuti una volta che verranno inaugurate le tappe successive.  

LE TAPPE SUCCESSIVE – Tra meno di un anno dovrebbe essere aperta ai cittadini anche la prossima tratta da Centocelle a Lodi il cui termine è fissato per il mese di luglio 2015. Poi sarà la volta di arrivare a San Giovanni dove la linea C si interscambierà con il sistema metropolitano romano incrociando la linea A. Questa tratta secondo il cronoprogramma formale dovrebbe aprire alla fine del 2015 ma nelle scorse settimane, nel corso di un'audizione presso la commissione capitolina speciale metro C i vertici di Roma Metropolitane hanno comunicato ulteriori ritardi. L'inaugurazione quindi dovrebbe verificarsi nel giugno del 2016. E' invece all'inizio di quest'anno che dovrebbero entrare in funzione anche le talpe che inizieranno a scavare da San Giovanni a al secondo nodo di scambio, quello tra linea C e linea B, al Colosseo dove i treni dovrebbero arrivare nel settembre del 2020.

OLTRE IL COLOSSEO – Una data ufficiale per l'inizio dei lavori oltre la fermata del Colosseo ancora non c'è. Così come il finanziamento è stato stanziato solo in parte (solo la stazione di piazza Venezia). Il presidente di Roma Metropolitane, Paolo Omodeo Salé, ha però fatto sapere, i giorni scorsi in occasione della commissione speciale Metro C, che questa ultima tratta dovrebbe aprire alla fine del 2023. Sarà necessario un nuovo round al ministero delle Infrastrutture per ottenere le risorse necessarie, circa 1,4 miliardi Iva compresa. L'obiettivo è far arrivare la metro C almeno fino ad Ottaviano anche se il capolinea originario era previsto fino a piazzale Clodio con una data di inaugurazione, secondo il cronoprogramma originario, nel 2015. Dopo la cancellazione della fermata 'Argentina' a Largo Torre Argentina recentemente è saltata anche la fermata Chiesa Nuova nel centro storico cittadino.

LA STORIAGli scavi per la realizzazione dell'infrastruttura sono iniziati tra la fine del 2006 e l'inizio del 2007 quando sulla cima del Campidoglio c'era Walter Veltroni. L'opera aveva un costo iniziale stimato di 3,047 miliardi saliti a circa quattro miliardi per coprire, però, i lavori fino a piazza Venezia e non fino a piazzale Clodio. Secondo il cronoprogramma pubblicato durante l'amministrazione Veltroni la linea avrebbe dovuto essere inaugurata nel 2011 fino a San Giovanni, nel 2013 fino al Colosseo e nel 2015 fino a piazzale Clodio. Poi, sotto l'amministrazione di Gianni Alemanno, il cronoprogramma fu rivisto con l'apertura di questa prima tratta, tra Pantano e Centocelle, fissata prima al 2011 e poi al 2013. Ritardi e lievitazione dei costi sono oggetto di un'inchiesta della magistratura e dei rilievi della Corte dei Conti che ha contestato un danno per l'erario prodotto tra il 2006 e il 2010 a causa del rinvio dei lavori e di un aumento dei costi di 364 milioni di euro. L'ultimo stop solo un mese fa quando, l'apertura della tratta Pantano-Cento celle prevista per l'11 ottobre è stata rimandata perché il ministero dei Trasporti non ha dato il via libera.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Avatar anonimo di cosimo a
    cosimo a

    per me una volta arrivata a San Giovanni dove interseca la linea A STOP. si troverebbero tanti di quei resti archelogici dopo che non si andrebbe avanti per niente. Per me la priorità è allungare le linee delle metro A B in modo da arrivare almeno al GRA. Quando si avranno altri soldi si farà il resto

  • Ilarità : : la prossima fermata, se non è proprio Lodi, che avvenga parecchio oltre gli 11 minuti!! Auguri alla Metro e gfli utenti di quel quadrante che ne avevano proprio la necessità.

  • I flussi non sarebbero affatto pochi in realtà se solo la linea C fosse stata effettuata in un'unica trance comprendendo dalla prima apertura le intersezioni con la metro A e B e non così a mozzichi e bocconi come si dice a Roma!

  • scusa, ma secondo te il solo insieme degli utenti delle periferie est di Roma (Prenestino-Labicano, Villa Gordiani, Tor De Schiavi, Centocelle, Alessandrino, Torre Spaccata, Torre Maura e zone oltre il G.R.A.), "saranno pochi in proporzione ai costi e all'opera"???? Non mi pare proprio!!!

Notizie di oggi

  • Attualità

    Residence Bastogi, pioggia nelle case e mura distrutte dall'umidità: "Raggi ci ha mentito"

  • Cronaca

    Ex Penicillina, lunedì lo sgombero: deviati i bus Cotral. Chiusure sulla Tiburtina: i percorsi alternativi

  • Politica

    Rifiuti: Ama lustra il centro e le vie delle shopping, ma la periferia è invasa dai sacchetti

  • Cronaca

    Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

I più letti della settimana

  • 8 dicembre a Roma, centro blindato: il Papa a piazza di Spagna, Lega a Piazza del Popolo

  • Blocco traffico Roma: 8, 9, 10 dicembre stop ai veicoli più inquinanti

  • Totti in visita al Bambino Gesù: "Vi aiuterò a costruire il nuovo ospedale"

  • Week end dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 8 e domenica 9 dicembre

  • Tentato furto in metro, donna pestata da un passeggero davanti alla figlia

  • Ubriaco perde il controllo dell'auto e finisce sulla scalinata di piazza di Spagna

Torna su
RomaToday è in caricamento