Metro B: il "boato" poi la polvere, panico alla stazione Castro Pretorio

I passeggeri hanno rotto alcuni finestrini per evacuare dai vagoni. Il guasto tecnico a causa del distacco di un tubo di collegamenteo che ha provocato fuoriuscita di aria ad alta pressione

Passeggeri in fuga dai finestrini della Metro B a Castro Pretorio

Degli interminabili secondi di panico con i passeggeri in fuga dai finestrini rotti da altri utenti già riusciti ad evacuare dai vagoni. E' accaduto intorno alle 15:30 di sabato 20 maggio alla stazione Castro Pretorio della Metro B, in seguito ad un "boato" avvertito sui convogli dai tanti pendolari che a quell'ora affollavano la metropolitana.

IL VIDEO - Lo racconta bene un video in esclusiva del nostro portale d'informazione (CLICCA QUI) , girato da un passeggero con uno smartphone durante le fasi concitate del "guasto tecnico". Immagini che mostrano passeggeri scappare dai finestrini, con altri che rompono porte e vetri per permettere a quelli rimasti dentro di uscire fuori. Poi l'apertura delle porte tra le urla e l'angoscia delle persone riuscite ad uscire sulla banchina, con alcuni che hanno riportato dei tagli cagionati dai vetri dei finestrini infranti attraverso i quali sono usciti dal treno. 

ARIA AD ALTA PRESSIONE E POLVERE IN GALLERIA - Ma cosa ha scatenato il panico tra i passeggeri tanto da portarli a infrangere dei vetri a calci e pugni? Secondo quanto accertato da RomaToday intorno alle 15:30, nella stazione di Castro Pretorio un treno della linea B della metropolitana ha subìto un guasto all'impianto pneumatico consistente nel distacco di un tubo di collegamento tra due organi e la fuoriuscita di aria ad alta pressione che ha provocato l'innalzamento di polvere in galleria. 

IL "BOATO" - Poi il "boato" come raccontato dai passeggeri presi dal panico. In particolare il rumore provocato dal distacco del tubo e l'innalzamento della polvere hanno potuto dare l'impressione che fosse avvenuto uno scoppio e ci fosse del fumo. Due eventi non avvenuti.‎ Nel frattempo i passeggeri hanno rotto alcuni vetri.  Il treno si è immediatamente fermato e il macchinista ha provveduto a eseguire l'evacuazione dei viaggiatori.  Personale aziendale è quindi intervenuto subito per gestire l'emergenza allertando personale ispettivo, di assistenza e le forze dell'ordine intervenute poi sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

TRENO IN DEPOSITO - Il treno è stato poi trainato dopo pochi minuti in deposito‎. Durante le operazioni di evacuazione e di traino, il servizio della metro B, sino alle ore 16.05 ha subìto rallentamenti ma non si è mai interrotto. Tanta paura dunque, ma fortunatamente nessun ferito grave, con i passeggeri che si sono tagliati con i vetri, medicati sul posto dal personale sanitario del 118 intervenuto in banchina. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

Torna su
RomaToday è in caricamento