Aggredisce e tenta di rapinare l'ex moglie, poi punta una pistola contro i carabinieri

L'uomo aveva puntato l'arma anche contro la donna per farsi dare denaro per acquistare stupefacenti

Prima ha aggredito l'ex moglie, poi ha puntato una pistola contro i carabinieri. E' successo a Mentana dove un 52enne del posto è stato arrestato dai militari della locale stazione per tentata rapina aggravata, resistenza a Pubblico Ufficiale e detenzione abusiva di arma modificata.

I militari intervenuti in via Triventi, presso l'abitazione della ex moglie, hanno accertato che l'uomo, poco prima, l'aveva minacciata con una pistola per rubarle denaro che avrebbe utilizzato per l'acquisto di stupefacente. Al rifiuto della donna, l’ha spinta violentemente contro una parete di casa, minacciandola di morte.

L'uomo, che si trovava in camera da letto, resosi conto della presenza dei Carabinieri intervenuti su richiesta al 112, ha impugnato la pistola, nascosta sotto il cuscino, puntandola contro i militari minacciando di fare fuoco.

I carbinieri hanno agito prontamente, con grande professionalità e dopo una breve colluttazione sono riusciti  a bloccarlo e a disarmarlo. La pistola è risultata essere di libera vendita e priva di tappo rosso ma con la canna modificata ed idonea ad incamerare dei colpi. Il 52enne è stato portato a Rebibbia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

Torna su
RomaToday è in caricamento