Meningite, quindicenne di Labaro ricoverata al Bambin Gesù: "Nessun focolaio"

La studentessa dell'Itis Pascal è stata trasferita all'ospedale Pediatrico dal Sant'Andrea. Avviata la profilassi per una trentina di persone: "Ceppo di provenienza batterica, non virale"

L'ospedale Pediatrico Bambino Gesù

Meningite meningococca, questo la diagnosi sulla studentessa di 15 anni dell'Itis Pascal ricoverata in ospedale nella giornata di ieri. La ragazzina è stata trasferita all'ospedale Pediatrico Bambino Gesù dall'ospedale Sant'Andrea, che aveva allertato il serivizo Sisp (Servizio Igiene Salita Pubblica) della Asl Rm1 avviando la profilassi per i compagni di classe della teen ager ed i suoi familiari. Un caso sospetto che ha rilanciato l'allerta meningite nella Capitale, anche sei i sanitari rassicurano, evidenziando come la diagnosi di meningite meningococca, ancora in via di conclusione, sia di ceppo batterico e non virale. Lo si legge nel bollettino medico del nosocomio capitolino.

CONDIZIONI STABILI - "Nel corso della giornata di ieri - si legge nel bollettino medico - le condizioni cliniche si sono stabilizzate e nella serata è stato possibile sospendere il supporto respiratorio. Stamattina la ragazza è vigile; rimane in terapia intensiva sotto stretto monitoraggio clinico e continua la terapia del caso, in attesa del trasferimento in unita'' operativa di degenza".

ASSEMBLEA AL PASCAL - Allarmati i genitori degli studenti che frequentano l'istituto tecnico di via Brembio, nella sede dell'istituto superiore di Labaro si è tenuta questa mattina l'assemblea dei genitori e degli studenti con i medici della Asl Roma 1. I sanitari hanno spiegato ai genitori presenti all'incontro che i laboratori non hanno ancora identificato il ceppo, che comunque è di provenienza batterica non virale. 

VACCINO PER IL MENINGOCOCCO - Chi ha effettuato il vaccino per il meningococco, dunque, è più sicuro, anche se la profilassi va realizzata in ogni caso. Per la trasmissione è necessario essere rimasti in stretto contatto con la ragazza per più di 4 ore, quindi la profilassi é prevista solo per i compagni di classe e i familiari. Chi fa la profilassi la deve fare solo su prescrizione medica e comunque non si è considerati malati. Al momento, hanno detto ancora i medici della Asl, non c'é nessun focolaio quindi non bisogna creare allarmismi. La scuola non sarà chiusa e si effettueranno le normali procedure di aerazione dell'aula. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Rigore per la Roma, ma non Basta. Vince la Lazio, la città è biancoceleste

    • Ostia

      Stagione balneare 2017: il Campidoglio detta le nuove regole

    • Cronaca

      Primo maggio, concertone blindato: zona rossa e accessi con metal detector

    • Cronaca

      Dubbi sulla morte dell'avvocato, l'appello del Gay Center: "Si faccia chiarezza"

    I più letti della settimana

    • Castro Pretorio, 20enne trascinata dietro ai cassonetti e violentata da due uomini

    • Omicidio a Tor Vergata: agguato in strada, 43enne ucciso da quattro colpi di pistola

    • "C'è un uomo con un fucile": scatta l'allarme ma era solo una scopa

    • Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

    • Torrevecchia, rapina a mano armata in un negozio: ladro arrestato durante la fuga

    • Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

    Torna su
    RomaToday è in caricamento