Mondo di mezzo: regime di carcere duro per Carminati, deciso il 41 bis

La misura è stata richiesta in seguito alla sentenza della Corte d’appello di Roma

Confermato il regime di carcere duro per Massimo Carminati, l'uomo chiave dell'inchiesta Mafia Capitale. Con il deposito delle motivazioni della sentenza di condanna e il riconoscimento dell'accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso, il Dap ha infatti decretato il 41 bis per l'ex Nar.

L'ultima decisione riguardo Carminati riporta alla vicenda di mafia Capitale Mondo di Meszzo per la quale è stato condannato a 14 anni e sei mesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nei giorni scorsi la terza sezione della Corte d'Appello, presieduta da Claudio Tortora, ha capovolto la sentenza di primo grado del processo sull'indagine 'Mondo di mezzo' riconoscendo l'associazione per delinquere di stampo mafioso, prevista dall'articolo 416 bis del codice penale, per 18 su 43 imputati.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

Torna su
RomaToday è in caricamento