Usura ed estorsioni: fra le vittime degli strozzini anche Marco Baldini

Il dj e storica spalla di Fiorello compare tra le 15 persone vittime delle tre bande di usurai. Le intercettazioni telefoniche

Marco Baldini

Non solo Casamonica, ma anche usurai di Anzio. C'é anche il dj e storica 'spalla' di Fiorello, Marco Baldini, tra le 15 vittime di una delle bande di usurai sgominate dalla squadra Mobile della Polizia nell'ambito dell'operazione 'I Figuranti' che ha portato in carcere dieci persone per estorsione, usura e esercizio abusivo dell'attivita' finanziaria. 

Dall'ordinanza firmata dal Gip Alessandra Boffi emerge che anche Marco Baldini deve restituire soldi ad un 58enne di Anzio, S.T. Lo racconta lo stesso Baldini nelle sommarie informazioni del 5 aprile 2018.  

Come si legge nell'ordinanza di custodia cautelare, in un'intercettazione dell'agosto 2017 chiedeva più tempo per pagare la  'rate' del debito e rassicurava il suo 'strozzino'. "Io ti dico se dopo il 21 torno a Milano, mi fanno il bonifico, il 22 o 23 io li ho.  Io sarei in grado di poterteli dare, penso 2.200 ma anche se non sono 2, tipo 3.000 toh!, cioè 2500-3000 sicuri... quelli ce l'ho sicuri!".

L'usuraio però avverte: "Marco, poi finiamo come sempre". Ma Baldini assicura: "No, no, no, non ci accumuliamo, è solo perché c'è agosto di mezzo, io calcola che parto da zero". L'usuraio quindi gli concede più tempo: "Come dici tu, al 21 o 22, eh... ho qualche difficoltà ma lo  devo fa... se non ce l'hai non ce l'hai. Che devo fa?".

L'ex spalla di Fiorello, oltre a essere famoso per le sue conduzioni radiofoniche, è noto per il suo tormentato rapporto con il gioco d'azzardo. Baldini non ha mai fatto mistero di essere entrato in una spirale senza via d'uscita, di essersi indebitato e che, in qualche circostanza, avrebbe addirittura tentato il suicidio.

Già in passato erano emerse le vicissitudini di Baldini, in particolare nel luglio 2018 quando, nell'ambito dell'Operazione Gramigna che sgominò gli affari usurai della famiglia Casamonica, emerse un prestito che Baldini chiese a Consiglio e Rocco Casamonica. Per un prestito di 10mila euro, il clan pretendeva un interesse del 600% in sei anni. 

Lo stesso Marco Baldini comparve anche in una ordinanza del 2011 come una delle vittime di una banda di usurai capeggiata a suo tempo da Giuseppe De Tomasi, detto 'Sergione'. Nel provvedimento si raccontanva della vicenda di Baldini che, a partire dal 2009, entrò in contatto con "Sergione", cui si rivolse, tramite un conoscente, per far fronte a debiti di gioco conseguenza "della sfrenata passione per le corse dei cavalli".“

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento