Manuel Bortuzzo: Lorenzo sparava e Daniel guidava, la confessione dei due ragazzi di Acilia

Lorenzo Marinelli, 24 anni, e Daniel Bazzano, 25 anni, entrambi di Acilia si sono presentati negli uffici della Questura raccontando la loro versione dei fatti

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano. Sono loro ad aver partecipato all'agguato in cui Manuel Bortuzzo, nuotatore 19enne di Treviso, è stato ferito a piazza Eschilo, all'Axa, con un proiettile che gli ha lesionato il midollo causando la perdita dell'uso delle gambe. Daniel, 25 anni, e Lorenzo, 24 anni, entrambi di Acilia, si sono presentati nel pomeriggio di mercoledì 6 febbraio presso gli uffici della Questura di Roma, con i loro avvocati, per confessare, raccontando le loro verità. I due erano braccati dagli investigatori della Squadra Mobile insieme a quelli del Commissariato di Ostia Lido.

Lorenzo Marinelli, che ha sparato, e Daniel Bazzano, alla guida del motorino, erano già stati individuati grazie anche alle descrizioni fisiche dei testimoni da cui sono stati realizzati due identikit. I due hanno detto di avere sparato e di aver colpito Manuel "per errore". Poco prima della confessione, in sequenza, erano state rinvenute una pistola calibro 38, in un campo in piazzale Archiloco, ed un motorino incendiato le cui caratteristiche sembrano corrispondere al mezzo utilizzato dai giovani che hanno sparato. A trovarlo alcuni residenti di San Giorgio.  

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che la notte di sabato Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano sono rimasti coinvolti in una lite e poi in una rissa, nel pub di piazza Eschilo, con altre cinque persone che fanno parte di un'altra comitiva. Nel parapiglia vengono lanciate sedie, sgabelli e qualcuno viene pestato. Uno, secondo il racconto dei ragazzi di Acilia, minaccia di morte Lorenzo. 

Lui così rimedia la pistola, mentre Daniel va a casa a prendere il motorino. Poi i due amici si ritrovano e così i due tornano a piazza Eschilo. Una vendetta, ecco cosa si cercava dopo quei fatti. E così è stato. 

Dalle immagini di video sorveglianza si vede lo scooter nero con a bordo Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano. Poi gli spari, nonostante la Polizia, intervenuta per la precedente rissa, fosse lì, a 200 metri di distanza

La difesa dei due legali di Marinelli e Bazzano

"Era buio, pioveva, abbiamo sparato e ci siamo sbagliati". In sintesi la loro versione. Uno dei tre proiettili sparati, però, ha centrato in pieno Manuel Bortuzzo. Il nuotatore, estraneo ai fatti, era semplicemente nel posto sbagliato al momento sbagliato. Con lui Martina, la sua fidanzata, le miracolosamente illesa. Il resto della storia racconta la drammatica corsa in ospedale. Manuel non camminerà più, ma è vivo. E' un campione, e quelli come lui non mollano mai.

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano hanno ammesso di aver sparato per motivi legati alla rissa precedentemente avvenuta e di aver sbagliato persona, essendo Manuel Bortuzzo e la sua giovane fidanzata assolutamente estranei alla vicenda, così come emerso nel corso delle indagini. 

Insulti sui social per Lorenzo e Daniel

Al termine dell'interrogatorio, condotto congiuntamente in Questura dal Pubblico Ministero dr. Neri, dal Procuratore Aggiunto dr. D'Elia e dagli investigatori della Squadra Mobile, Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, sono stati tradotti in carcere a Regina Coeli e dovranno rispondere entrambi per tentato omicidio e porto abusivo d'arma.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (20)

  • Hanno colpito per errore? Ossia per errore chi ha sparato aveva la pistola in mano? Spiegazioni assurde.

  • Romanzo criminale, gomorra, suburra.. La gente se guarda sti film e se fomenta facile. Adesso se sentono tutti sto caxxo... Chi vende chi fa la malavita se sentono tutti sto caxxo poi se li prendi uno ad uno saranno pure vermi che manco so capaci a litigà. Siete 2 vili infami e dovete marcire in galera. L altri detenuti vi devono pestare tutti i giorni

    • Lo dico da sempre, quelle fiction hanno rovinato cervelli già belli che bacati. Ma li imitano pure nelle acconciature, barbe, tatuaggi, ormai sembrano tutti uguali sti borgatari da due soldi, l'ignoranza se li divora.

    • marcire in galera? il rischio è che al max faranno 2-3 anni forse anche ai domiciliari, e poi per buona condotta li faranno uscire per tornare ad essere come prima se non peggio...

  • Chi si trovava nel posto sbagliato nel momento sbagliato erano quei due esseri spregevoli. Uno non sapeva che l'altro era armato in quanto erano tornati indietro per dire agli avversari che erano proprio degli sciocchini e la colpa era del diavoletto che li aveva fatti litigare

  • Due banditi già belli navigati

  • Ma se il proiettile non avesse colpito nessuno, ci sarebbe stata tutta quest'attenzione mediatica? Le condanne sarebbero più miti? Io trovo assurdo che oggi a Roma per un "ragazzino" di 24 anni sia così facile procurarsi un'arma, puntarla contro una persona e sparare... ma ste cose non succedevano nemmeno nel farwest 150 anni fa! Se non altro quelli si sfidavano a duello, e di sicuro non ci andavano di mezzo innocenti. Allora hanno ragione quei turisti che non vengono nella nostra Città per paura della propria incolumità! Per quanto mi riguarda, condanne esemplari per chi si comporta così dovrebbero esser comminate SEMPRE, non solo quando c'è una vittima; inoltre ai genitori di questi ragazzi andrebbe tolta la patria podestà: ma come cxxxx l'hai educato tuo foglio se, non sazio di aver partecipato a una rissa, cerca la vendetta sparando?! Questo è il segno della barbarie cui siamo arrivati, anche grazie ai messaggi che arrivano dalla "politica", messaggi che legittimano l'arroganza, la prepotenza,la violenza, la giustizia "fai da te"... dovremmo costituirci TUTTI parte civile per come è stato ridotta questa questa città dalle varie amministrazioni che si sono susseguite, chi più chi meno, perché è grazie a loro se siamo più liberi di poterci andare spensieratamente a prendere una birra o un bicchiere di vino con il/la proprio/a compagno/a!

    • messaggi che arrivano anche dalle tv, fiction, qui la gente ha come idoli quelli della banda della magliana o di gomorra e infatti i risultati si vedono, li imitano pure nei capelli o nelle barbe guarda un po, sono tutti uguali in giro. LOBOTOMIZZATI

    • * se NON siamo più liberi...

  • Poverini..... hanno pianto x tutta la durata del l’interrogatorio....li manderei io sulla sedia a rotelle... invece no,la conosciamo tutti purtroppo la giustizia italiana!!!!!metterei dentro anche gli avvocati che li difendono ????

  • dai che, con il sistema giudiziario italiano, state in una botte di ferro!

  • Hanno distrutto la vita di un povero ragazzo. che paghino

  • Un errore vero!!!!!!!! È già!!!!!! Giustamente si dovevano vendicare. Allora facciamo così provate a passare la vostra prossima vita senza sentire le vostre gambe poi mi raccontate. Sai per errore può succedere

  • un errore, l errore è stato farvi nascere, ora vi hanno preso ma non vi preoccupate hanno capito che non lo avete fatto apposta un paio di mesi dentro e poi potrete uscire fuori a sbagliare quanto volete

  • Caso strano ha sparato quello incensurato. Chissà se il pubblico ministero se la beve questa panzana.

  • L’ergastolo!

  • 2 XXXYXYE !..SOLO COSI SI POSSONO DEFINIRLI ,IN GIRO PER ROMA, almeno 10 anni glieli darei .

  • Vabbè dai, è stato un'errore! può succedere a tutti. Una pacca sulla spalla e via

    • ma si dai, se poi qualcuno a 20anni non può più camminare pazienza

  • più che una confessione è il vestitino tagliato su misura dai loro avvocati...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    L'inseguimento, gli agenti accerchiati e i video sui social: pomeriggio di tensione a Tor Bella Monaca

  • Politica

    Paolo Ferrara, il ritorno: la vicenda stadio è archiviata. "Pacetti resta capogrupo M5s. Punto su Ostia"

  • Politica

    Sgombero? No, liberazione concordata. Da via Carlo Felice Roma lancia un nuovo modello anti Salvini

  • Politica

    Affrancazioni, storia di un venditore-compratore: "Spero che la nuova legge blocchi tutto. Ma c'è ancora troppa incertezza"

I più letti della settimana

  • Roma, strade chiuse e bus deviati sabato 16 e domenica 17 febbraio: tutte le informazioni

  • Blocco auto a Roma. Troppo smog, martedì e mercoledì stop ai veicoli più inquinanti nella fascia verde

  • Venerdì di passione a Roma: corteo e studenti in protesta, strade chiuse e bus deviati

  • Manuel Bortuzzo: la forza di non arrendersi mai, inizia la riabilitazione. Il video messaggio

  • L'inseguimento, gli agenti accerchiati e i video sui social: pomeriggio di tensione a Tor Bella Monaca

  • L'hotel Hilton assume 100 persone: selezioni a Roma, come partecipare e dove inviare il Cv

Torna su
RomaToday è in caricamento