Manuel Bortuzzo, Marinelli e Bazzano hanno sparato con "premeditazione". Il legale: "Stanno male"

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano non hanno risposto alle domande del gip "perché quello che avevano da dire lo hanno già detto in Questura", ha detto l'avvocato Giulia Cassaro

Daniel Bazzano e Lorenzo Marinelli

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano restano in carcere. Il gip del Tribunale di Roma Costantino De Robbio ha convalidato il fermo per i due giovani di Acilia fermati per il ferimento del nuotatore Manuel Bortuzzo avvenuto nella notte tra sabato e domenica. Non solo, il giudice ha riconosciuto anche la premeditazione nel tentato omicidio del 19enne nuotatore di Treviso rimasto colpito da un proiettile in piazza Eschilo, all'Axa. Per i due indagati il gip ha disposto la custodia cautelare in carcere, come aveva chiesto la Procura.

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, inoltre, non hanno risposto alle domande del gip perché "quello che avevano da dire lo hanno già detto l'altro ieri in questura", ha spiegato l'avvocato Giulia Cassaro, lasciando Regina Coeli al termine dell'interrogatorio di convalida nel carcere.  

"Stanno male, come hanno già detto l'altra sera, per quanto fatto", ha aggiunto l'avvocato Giulia Cassaro. Al termine dell'interrogatorio, il gip Costantino De Robbio ha convalidato il fermo disponendo il carcere. L'accusa che la Procura di Roma contesta a Marinelli e Bazzano è quindi quella di tentato omicidio premeditato in concorso e aggravato dai abietti e futili motivi. 

Manuel Bortuzzo (2)-2-2
La ricostruzione dell'agguato: infografica Ansa

Secondo le ipotesi investigative all'interno del pub di piazza Eschilo stava andando in scena un summit tra bande. Anzi, qualcuno della fazione rivale avrebbe "ordinato" a Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano di lasciare quella piazza di spaccio. Secondo la ricostruzione di chi indaga, lo zio (morto ndr) e il padre (in carcere) di Marinelli avevano legami col clan di camorra degli Iovine e dei Guarnera, padroni ad Acilia, anche e nonostante i numerosi blitz delle forze dell'ordine.

Lorenzo, però, non sarebbe stato nei piani del clan e così, con il suo amico Daniel, avevano pensato di mettersi in proprio. Dopo la violenta rissa nel pub, i due sarebbero tornati per farsi giustizia. Il bersaglio non era Manuel Bortuzzo, che resterà paralizzato, ma un componente di quel gruppo criminale. Ma la volontà di sparare, per gli investigatori, c'era.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Incredibile... uno sportivo rimasto paralizzato...senza motivo... non si può più uscire ... non è più un posto sicuro Roma... io francamente sto bene dentro casa mia ... ed io e la mia famiglia siamo al sicuro dentro casa ...

  • ma stanno male nn perche hanno sparato... ma perche hanno sbagliato persona....stanno male... mortacci vostri...

  • Ahhhhh loro stanno male!!!!??? E cosa deve dire Manuel che gli hanno rovinato la vita ?????? Anche se’ hanno sbagliato persona comunque hanno sparato ????????????????????

  • Troppe fiction con ba lordi... Ar gabbio!!

  • Non fate pensa a nessuno a miserabili

  • Hanno distrutto la vita di un giovane sfortunato, il fatto che stiano male non mi provoca nessuna comprensione

  • Ma l'avvocato di questi due non si rende conto di quanto dice? Almeno taci

  • Gomorroidi

  • Stanno male ? Già, se stanno male è solo colpa loro. Manuel però sta molto peggio e non per colpa propria ma per colpa loro. Stanno male ? 30 o 40 anni di galera e staranno peggio. Spero glieli diano. E' possibile andare in giro in moto con una pistola a sparare così tanto per fare qualcosa ? Stanno male ? E allora ? Manuel come sta ? Maledetti balordi.

Notizie di oggi

  • Politica

    25 aprile: per Raggi applausi e fischi al corteo Anpi. "Buffona, sgombera CasaPound"

  • Incidenti stradali

    Incidenti stradali: due morti in un'ora, le tragedie a Centocelle e San Giovanni

  • Cronaca

    Centocelle, in fiamme 'La Pecora Elettrica'. Il quartiere abbraccia la libreria simbolo: "Risorgerà"

  • Politica

    Tor Bella Monaca in lutto: è morta Pina Cocci, storica militante Dem

I più letti della settimana

  • È morto Massimo Marino, personaggio cult delle notti romane

  • Perde controllo dell'auto e si ribalta in una cunetta, tre feriti. Due sono gravi

  • 25 aprile a Roma: strade chiuse e bus deviati per il giorno della Liberazione

  • Amazon apre a Settecamini: nuovo deposito smistamento a Roma, previsti 115 posti di lavoro

  • Marco Vannini, l'omicidio del giovane di Ladispoli in uno speciale de Le Iene. On line c'è chi rimorchia con la sua foto

  • Valmontone: scontro auto-moto, due feriti. Una è la moglie di Cerci

Torna su
RomaToday è in caricamento