Malore durante una partita di calcio a 5: paura per una giocatrice al Pala Gems

Gli attimi di paura sono stati vissuti allo scadere del match valevole per il campionato di futsal di Serie A tra la Virtus Fenice e la Salernitana

Il palazzetto dello Sport di via del Baiardo (foto Google)

Degli interminabili minuti di attesa nei quali giocatrici e spettatori che gremivano il palazzetto dello sport di Tor di Quinto sono rimasti con il fiato sospeso. Paura iera sera al Pala Gems di via del Baiardo, durante l'incontro di Serie A femminile del campionato di futsal tra Virtus Fenice Futsal e Salernitana Femminile quando una atleta della squadra campana si è accasciata in terra in seguito ad un malore. Da qui l'allerta al 118 con l'attesa, interminabile per i presenti, dei medici dell'ambulanza che sono poi arrivati praticando le manovre di rianimazione per la giocatrice, che dopo alcuni minuti in cui era in terra esanime ha cominciato a dare segni di vita facendo tirare un sospiro di sollievo ai presenti. La giocatrice, una ragazza di Battipaglia, Comune del salernitano, è stata poi accompagnata in ospedale per accertamenti ma non sarebbe in pericolo di vita. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

INTERMINABILI MINUTI - Una volta soccorsa la giocatrice, le due squadre di calcio a 5, ferme in quel momento sul risultato di 3 a 3, hanno terminato gli ultimi due minuti di gioco effettivo non giocando e facendo scorrere i 120 secondi fra gli applausi liberatori dei presenti, rivolti al salvataggio della giocatrice della Salernitana. Scampato il pericolo alcuni spettatori hanno però manifestato il proprio dissenso per quanto accaduto."E' assurdo - il commento amaro di uno spettatore presente al Pala Gems - che non ci siano medici in campo per urgenze di questo tipo. Dalla chiamata al 118 all'arrivo dell'ambulanza è passata mezz'ora, dei minuti interminabili che potevano costare la vita ad una ragazza. Spero che quanto accaduto al palazzetto di Tor di Quinto possa far cambiare le cose". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus Fiumicino, dopo ristorante chiuso un chiosco sul lungomare: positivi i titolari del locale

  • Coronavirus: a Roma oggi tre nuovi contagi, sono 862 i casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Fiumicino positivo dipendente di un ristorante. Il sindaco: "Tampone e isolamento per i clienti"

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

Torna su
RomaToday è in caricamento