Centro: madre e figlia molestate in strada, spaventate trovano riparo in un hotel

Le due sono state aggredite da un maniaco davanti la basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri. In manette un 38enne arrestato per violenza sessuale nonché per resistenza a pubblico ufficiale

Spaventate hanno trovato riparo in un hotel in piazza della Repubblica. Mamma e figlia minorenne sono fuggite così ad un maniaco pakistano di 38 anni, ieri sera, nei pressi della basilica di Santa Maria degli Angeli e dei Martiri.

LA MOLESTIA - La vittima, in compagnia della figlia ancora minorenne, si è vista avvicinare da un uomo che, prima ha iniziato ad accarezzare la coscia della ragazza e poi ha continuato palpeggiando, il fondoschiena della donna. 

Madre e figlia, particolarmente scosse ed impaurite sono quindi fuggite via rifugiandosi nei pressi di un hotel in piazza della Repubblica inseguite dal molestatore.

ARRESTATO L'AGGRESSORE - Quando gli agenti della Polizia di Stato del reparto volanti sono arrivati sul posto le vittime, hanno indicato loro l'individuo che ancora si aggirava nella zona. 

Fermato, il 38enne pakistano ha iniziato ad aggredire gli operanti che, con non poca fatica, lo hanno bloccato e assicurato nell’auto di servizio. Accompagnato negli uffici del commissariato Viminale, lo straniero è stato arrestato per "violenza sessuale" nonché per "resistenza a pubblico ufficiale".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Inseguimento da film sul Raccordo Anulare: in fuga con 93 chili di droga in auto

Torna su
RomaToday è in caricamento