Litiga con il padre ed evade dai domiciliari, poi aggredisce gli agenti che lo trovano al bar

E' accaduto a Velletri. Ad essere arrestato dalla polizia un uomo di 42 anni

Intervenuti per una lite in famiglia tra padre e figlio all’interno di un’abitazione, gli agenti del commissariato Velletri hanno trovato in casa solo il genitore: dopo la discussione infatti il figlio, un 42enne veliterno, è uscito sbattendo la porta malgrado fosse sottoposto agli arresti domiciliari.

Rintracciato in un bar di Velletri dagli uomini in divisa, gli si è scagliato contro provocando ad uno di questi lesioni, giudicate guaribili in 10 giorni dal personale medico del Pronto Soccorso.

Bloccato, l’uomo è finito in manette per evasione, resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e, al termine degli atti di rito, è stato condotto nel carcere di Velletri. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

Torna su
RomaToday è in caricamento