Lite sulla Roma-Lido: un tentativo di rapina alla base dell'aggressione sul treno

I carabinieri dopo aver visionato le immagini ed ascoltato i testimoni hanno denunciato i due aggressori

La lite sulla Roma-Lido

Un tentativo di rapina. Sarebbe questa la causa che ha portato all'aggressione di un passeggero e di una donna messasi in mezzo fra i litiganti avvenuta intorno alle 21:30 dell'1 novembre su un vagone della Roma-Lido. Le violenze, riprese con un telefono cellulare da un passeggero presente sul "trenino" che collega la Capitale al litorale, erano divenuti virali nel volgere di breve (qui il video della lite). 

I fatti avevano preso corpo all'altezza della fermata di Casal Bernocchi. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della Stazione di Acilia , i due cittadini ucraini, entrambi di 23 anni, prima di colpire un passeggero (un cittadino indiano di 28 anni) e ferire una donna ucraina di 57 anni, intervenuta a difesa del cittadino asiatico, lo avevano provato a rapinare della valigia che aveva con sé.

Non riusciti nel loro intento fra i tre passeggeri ne è nata una animata discussione, terminata poi con l'aggressione fisica al 28enne indiano. Rimasto ferito in terra nel vagone della Roma - Lido i due aggressori sono stati subito fermati ed identificati dai carabinieri. Impossibilitati a procedere d'ufficio, vista la mancata querela della vittima, gli investigatori hanno però ricostruito l'accaduto sia mediante le immagini delle videocamare di sicurezza della Roma-Lido sia attraverso le dichiarazioni di alcuni testimoni. Comunicato il tutto all'Autorità Giudiziaria la stessa ha proceduto con una denuncia a piede libero nei confronti dei due cittadini dell'Est Europa con l'accusa di "tentata rapina". 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Avatar anonimo di Andrea
    Andrea

    poveracci, qui si va a rotoli e voi litigate su ideologie da preistoria, ideologie che nessuno più segue tranne quelli che armano le giovani braccia per puro scopo di lucro.

    • Le persone squallide come te vanno a rotoli...commenta la notizia invece di pensare agli altri...nullità!!

      • Be a rigor di logica hai fatto opionione come Andrea. Quindi deduco che ti credi squallido.

      • Perché se ti trovassi davanti a gente del genere gli chiedi la nazionalità? Se sei italiano picchiami pure altrimenti torna a casa tua?

  • Ma come, alcuni cervelloni scrivevano di teste rasate alludendo ai fasci e invece sono 2 energumeni ucraini??? ahah hanno toppato come sempre! W L'ITALY

    • È una domanda?

    • Ci sono più ebrei e russi in Ucraina che ucraini. Molto probabilmente, questi erano russi o ebrei.

    • Voglio darti una notizia ma non cadere dalla sedia. Anche in ucraina ci sono i neonazisti !!!!!11!!unO!!!1

      • Davvero??? La notizia alludeva a fasci Italiani altrimenti si doveva specificare...e comunque non è detto che siano nazi, non si puo' etichettare una persona dai capelli...capace che codesti signori siano più comunisti di colui che ha scritto la notizia. W l'Italy sempre e comunque!

Notizie di oggi

  • Politica

    Atac, tornano i bus elettrici: i primi mezzi entro la primavera del 2019

  • Cronaca

    Ferisce il marito con una mannaia durante una lite familiare, grave un 82enne

  • Cronaca

    Incidente in Tangenziale: chiuso svincolo in direzione Salaria, traffico in tilt

  • Cronaca

    Carabiniere aggredito a Trastevere: per il capo della Polizia gli ultras sono responsabili. Indaga la Procura

I più letti della settimana

  • Neve e gelo, Roma si prepara: ecco le istruzioni della sindaca Raggi

  • Mercatini di Natale a Roma: tutti quelli da non perdere

  • Incidente in via Satrico: scooterista muore travolto da una Smart. In fuga le tre persone a bordo

  • Blocco traffico Roma: domani stop ai veicoli più inquinanti ed ai diesel euro 3

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro tra scooter e furgone in corsia d'emergenza, un morto

  • In diecimila in corteo a Roma per i diritti dei migranti: sabato strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento