Lite per un parcheggio finisce in tragedia: un 45enne muore accoltellato

E' successo ieri sera in via Costantino, nei pressi della Cristoforo Colombo. L'aggressore è fuggito via subito dopo. La vittima, ricoverata al Cto, è morto poco dopo a seguito delle gravi ferite

E' stato arrestato l'assassino di Aldo Murgia, il 45enne ucciso ieri sera a Roma dopo una lite per un parcheggio. L'uomo, 32 anni, si è costituito in Procura. Poco prima i carabinieri del nucleo investigativo erano arrivati a casa dell'uomo ma avevano trovato solo la moglie. 

L'uomo abita poco distante dalla via, nei pressi della Fiera di Roma, dove ha aggredito Murgia.

"Il mio assistito è roso dai rimorsi, ha trascorso la notte nella sua abitazione e soltanto questa mattina ha saputo di aver ucciso". Così l'avvocato Lamberto Picconi, difensore dell'assassino.

"Sosterrò in sede di interrogatorio di garanzia", ha detto l'avvocato Picconi, "l'omicidio preterintenzionale. La ricostruzione dei fatti, secondo il mio assistito, diverge da quella che ne hanno dato gli organi di stampa: il mio assistito sostiene di non aver cominciato lui la lite. Non ha inseguito nessuno ma tutto si è svolto nello spazio di sette, otto metri. Il mio assistito sostiene di aver trovato per primo quel parcheggio, e in ogni caso anche l'altra persona poi aveva trovato parcheggio. Lui si è sentito in una posizione di svantaggio ed ha tirato fuori il coltello. Ma è stata una colluttazione nella quale lui stava avendo la peggio, come ha sostenuto durante l'interrogatorio. In ogni caso è un uomo distrutto dai rimorsi".

aggiornato alle 15.22

Un attimo di follia urbana”. Così i carabinieri hanno definito quanto successo ieri sera in via Costantino, all'incrocio con la Colombo, nel quartiere San Paolo di Roma. Una rissa tra due uomini italiani è finita in tragedia, con un 45enne morto a seguito di un accoltellamento. La lite sarebbe scoppiata per un parcheggio conteso.

I due erano insieme alle rispettive famiglie quando contemporaneamente hanno visto un posto libero. Entrambi ne reclamavano la “proprietà” e dopo alcune scaramucce, uno dei due ha estratto  un coltello ferendo mortalmente il 45enne. Portato al Cto per la vittima non c'è stato niente da fare.

L'aggressore è fuggito via, ma i carabinieri sarebbero già sulle sue tracce. Gli inquirenti stanno infatti cercando di capire se qualcuno ha assistito all'aggressione.

Sempre un parcheggio conteso fu il motivo di un'altra aggressione a Roma, nell'autunno del 2005, in via della Magliana, dove un uomo di 42 anni fu ucciso davanti agli occhi della moglie e dei figli con un colpo di pistola dopo una lite scoppiata per motivi di viabilità con un altro automobilista.


Visualizzazione ingrandita della mappa
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento