Perquisizioni al liceo Virgilio: arrestato studente spacciatore

Il blitz è scattato questa mattina poco dopo le 11:15. Gli studenti hanno convocato un'assemblea straordinaria in cortile coordinati dal Collettivo autorganizzato Virgilio

Foto da Facebook del Collettivo autorganizzato Virgilio

Blitz anti-droga al liceo Virgilio di Roma. I Carabinieri di piazza Farnese, poco dopo le 11:15, sono entrati nel plesso scolastico già al centro di un'inchiesta per un'attività di spaccio di stupefacenti all'interno dell'istituto in via Giulia 38. 

UN ARRESTO - I militari hanno fermato e arrestato uno studente maggiorenne "spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti". Il giovane, pregiudicato, è stato sorpreso a vendere hashish nel corile ad un 14enne identificato e segnalato alla Prefettura come "assuntore di droga". 

Gli studenti si sono subito mobilitati con un'assemblea straordinaria coordinata dal Collettivo autorganizzato Virgilio: "Così ci riprendiamo la nostra scuola", si legge su Facebook. Sul posto anche altri carabinieri in borghese per monitorare la situazione. 

ALTRI CONTROLLI - Nell'aprile del 2014 erano stati sei gli studenti bloccati perché scoperti a spacciare durante la ricreazione. L'operazione dei militari dell'Arma era scattata al termine delle indagini partite su segnalazione del personale dell'istituto.

I carabinieri hanno osservato a lungo quanto succedeva durante l'ora di ricreazione nel cortile del liceo, raccogliendo video e prove schiaccianti ai danni degli studenti che vendevano hashish e marijuana a scuola

GLI STUDENTI - Successivamente alle perquisizioni si è formata un'assemblea straordinaria nel cortile e centinaia di studenti e studentesse sono saliti in presidenza per chiedere spiegazioni al dirigente scolastico. Di tutta risposta la dirigenza si è chiusa a chiave nell'ufficio, rifiutando qualsiasi tipo di dialogo con gli studenti o con i genitori presenti, mentre comunicava con le forze dell'ordine tramite la finestra su Via Giulia, lanciandogli una valigetta di cui ci è ignoto il contenuto. 

LA PROTESTA - "Poi, durante la contestazione", spiega il collettivo Collettivo autorganizzato Virgilio"sono entrati altri 7 carabinieri in divisa che si sono fatti spazio tra gli alunni della scuola a forza di spintoni e spallate. Gli avvenimenti di stamattina mostrano quale sia l'intento della dirigenza nell'istituto: creare un clima di terrore che impedisca agli studenti di formarsi, crescere e informarsi sulle dipendenze. Ciò che è accaduto stamattina è inaccettabile! Non è possibile vivere un luogo di formazione in cui non possiamo creare confronto è dibattito e per affrontare un problema si ricorre all'utilizzo delle forze dell'ordine".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • In galera oltre allo spacciatore dovevano portarci tutto il collettivo!

  • bravi, avrete certamente ottenuto anche i complimenti dei vostri colleghi, queste si che sono soddisfazioni...poveri ragazzi.

  • Quelli sul muretto si stanno comunque continuando a fare le canne..

  • Il blitz per l'incapacità di presidi e professori quando lo fanno?

  • forti con i deboli e deboli con i forti questa è l'italia

Notizie di oggi

  • Politica

    Cimiteri romani nel degrado: viaggio nella città che non rispetta i suoi morti

  • Cronaca

    "Ho ucciso mia madre", poi la scoperta del cadavere nell'intercapedine

  • Cronaca

    Spaccio, furti e degrado: "Il quartiere di San Lorenzo allo sbando"

  • Cronaca

    Meningite: catechista di Acilia ricoverata, scatta la psicosi tra i genitori

I più letti della settimana

  • Stop ai ladri d'appartamento, 10 regole per evitare i furti in casa

  • Roma, 25 marzo: manifestazioni, strade chiuse e divieti: tutte le informazioni

  • Blocco traffico Roma: domani niente auto nella fascia verde

  • Metro sabato 25 marzo: chiuse le fermate di Barberini, Spagna e Colosseo

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • E' morto Tomas Milian, addio all'ispettore Nico Giraldi

Torna su
RomaToday è in caricamento