Tribunale Roma: batterio della legionella negli impianti di umidificazione, escluso rischio di contagio

Il batterio è stato rinvenuto in alcuni campioni d'acqua. Chiuso per 48 ore l'afflusso idrico ai distributori automatici di bevande in due palazzine di Piazzale Clodio

Il Tribunale di piazzale Clodio

Legionella a piazzale Clodio. Il campionamento effettuato sull'acqua di due palazzine del Tribunale di Roma, ha evidenziato la presenza del batterio. Non si tratta di un'indiscrezione, bensì d'una notizia che il presidente Francesco Monastero ha voluto far conoscere agli uffici interessati ed alle rappresentanze sindacali.

La legionella nell'impianto di condizionamento

La legionella non è stata però individuata nelle condutture idriche bensì, come spiegato da Monastero "solo nei circuiti di adduzione acqua per l’umidificazione di alcuni degli impianti UTA (unità di trattamento aria) che risultano chiusi da oltre 4 mesi". Questa circostanza  "porta ed escludere qualsiasi concreto pericolo di contagio" anche perchè non sono state interessate le condutture che servono i servizi igienici.

Preoccupazioni e richieste del sindacato FSI USAE

La notizia è stata commentata "con seria preoccupazione" da parte del sindacato FSI USAE la cui presidente Paola Saraceini,  vista "la situazione  di emergenza sanitaria"  ha chiesto di " la necessità di chiudere il Tribunale di Roma di piazzale Clodio, per il tempo necessario alle operazioni di sanificazione, essendovi dubbi per la salute dei lavoratori presenti". Intanto sono stati presi dei provvedimenti.

Le misure adottate

Il presidente Monastero ha annunciato che ora saranno“adottate una serie di misure di prevenzione e protezione come previsto dalle linee guida del ministero della salute”. Pertanto è stata  disposta la iperclorazione che “si ritiene assolutamente necessaria ed indilazionabile”. E' stato inoltre raccomandato lo spegnimento degli scaldabagno "per tutto il tempo che sarà ritenuto necessario". Qualche disagio lo vivrà anche l'utenza che dovrà recarsi, nei prossimi giorni, al Tribunale di Roma. Sarà infatti interrotto il flusso idrico “ai distributori automatici di bevande negli edifici A e B per un periodo di almeno 48 ore dall’intervento di iperclorazione, salvo proroga per il tempo necessario”.  

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Beh sarebbe strano non trovare Legionella in impianti fermi da 4 anni! Sembra solo l’ennesimo caso di inutile allarmismo antibatterico

Notizie di oggi

  • Politica

    Raggi prova a ripartire e convoca i minisindaci: "Non sapevo niente, avanti compatti"

  • Cronaca

    Follia fra Termini e via Cavour: prima la rapina poi con una pala minaccia i passanti

  • Cronaca

    Roma blindata, c'è il presidente della Cina. Strade chiuse al Centro e Parioli

  • Corviale

    Crisi Municipio XI, l'ex consigliera grillina rompe gli indugi: "Voto la sfiducia"

I più letti della settimana

  • Presidente cinese a Roma: dal 21 marzo strade chiuse e una doppia 'green zone'

  • Barberini: la scala mobile si accartoccia, scene di panico. Chiusa la stazione. Il racconto di un testimone

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Tragedia a Largo Preneste: è morto Umberto Ranieri. Chi lo ha colpito con un pugno? Il punto sulle indagini

Torna su
RomaToday è in caricamento