Lazio Roma, il derby della polizia: tifosi infiltrati, pietre contro gli agenti e lite in curva sud

Emessi i primi Daspo dal Questore di Roma Carmine Esposito. Identificati 28 tifosi stranieri, arrestato un ultrà giallorosso

Un poliziotto ferito, per fortuna in maniera non grave e la tensione, poca, fuori dallo stadio Olimpico. L'altro derby, quello dell'ordine pubblico, si è chiuso per fortuna senza episodi degni di nota. Un esordio positivo per il nuovo Questore di Roma Carmine Esposito con la Questura che oggi traccia un bilancio dell'attività svolta. Si temevano tifosi infiltrati ed anche per questa è stata alzata la sorveglianza

Tifosi stranieri a Roma

All'ombra del Colosseo, in via Capo d'Africa, personale della Polizia di Stato ha proceduto all’identificazione e al controllo di 24 cittadini inglesi e 4 cittadini tedeschi, giunti nella capitale per assistere alla partita. I primi in qualità di supporter della squadra A.S. Roma, muniti di regolare biglietto sono stati scortati presso lo Stadio Olimpico; secondi, sostenitori della Lazio, anch’essi in possesso di valido biglietto,  hanno raggiunto autonomamente lo stadio, indirizzati attraverso i flussi della tifoseria biancoceleste.

Sassi contro la polizia

Durante le fasi di afflusso gli agenti della Digos hanno proceduto all’arresto per resistenza di un tifoso romanista, resosi responsabile del lancio di un oggetto contundente verso le Forze dell’Ordine, schierate su lungotevere Maresciallo Diaz. In particolare il supporter è stato video ripeso dal personale delle Polizia Scientifica e successivamente individuato all’interno dell’impianto sportivo grazie alle telecamere presenti e quindi compiutamente identificato. Lo stesso, inoltre, è stato sottoposto alla misura del Daspo per la durata di 4 anni. Successivamente, all’altezza di via degli Affari Esteri, un Agente di Polizia, veniva raggiunto alla testa da un sasso vagante, riportando una lieve contusione. In corso accertamenti per risalire all’identificazione degli autori.

Foto stadio mod-2

Fermato e daspato per un petardo

Durante le operazioni di filtraggio nel settore ospiti di viale delle Olimpiadi un supporter giallorosso è stato trovato in possesso di un artifizio pirotecnico, occultato all’interno dei pantaloni. Pertanto a suo carico veniva emessa la misura del Daspo della durata di  1 anno.

La rissa in curva Sud

Poco prima del fischio d’inizio, all’interno della curva sud, si è sviluppata una lite tra supporter romanisti per problemi inerenti l’esposizione della coreografia. Appianato il disaccordo interno la situazione è tornata alla normalità senza alcuna conseguenza.  

Poco dopo l’inizio del secondo tempo un tifoso ha scavalcato la recinzione della tribuna Monte Mario posizionandosi sul palchetto riservato agli sponsor nel settore Autorità. Nei suo confronti è stato emesso un Daspo della durata di 2 anni. 

Potrebbe interessarti

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Distributori di Benzina "No Logo": dove il pieno costa meno

  • 7 laghi meravigliosi da visitare nei dintorni di Roma

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: scossa avvertita in diverse zone della città. Epicentro a Colonna

  • Atac: tutti gli abbonamenti agevolati

  • Uccide la moglie e poi si spara: i due coniugi non riuscivano a pagare l’affitto

  • Sciopero a Roma, martedì 25 giugno metro e bus a rischio: tutte le informazioni

  • Il miglior pane d'Italia: il Gambero Rosso premia due forni di Roma con il massimo dei voti

  • Marito e moglie morti in casa a Tomba di Nerone, ipotesi omicidio-suicidio

Torna su
RomaToday è in caricamento