Continua lavori su ville abusive già sequestrate: arrestata

E' successo a San Cesareo. Il blitz è scattato in un appezzamento di terreno recintato di circa 1800 metri quadrati sul quale insistono due manufatti sequestrati nel mese di luglio scorso da parte della Polizia Locale

Incurante dei sigilli ha continuato a costruire due ville abusive. Succede a San Cesareo dove i Carabinieri hanno arrestato una donna accusata di "violazione di sigilli commessa da custode".

I CONTROLLI - Tutto è iniziato durante un servizio straordinario di controllo del territorio dei Carabinieri delle Stazioni di Poli e Zagarolo e del Nucleo Radiomobile di Palestrina. I militari hanno effettuato una verifica presso un appezzamento di terreno recintato di circa 1800 metri quadrati sul quale insistono due manufatti sequestrati nel mese di luglio scorso da parte della Polizia Locale poiché abusivi.

ARRESTATA - Quando i militari sono arrivati nel terreno, hanno però trovato sei operai intenti a lavorare per la rifinitura delle due ville, con la presenza della proprietaria, nominata custode al momento del sequestro dei fabbricati nel mese di luglio. Per la donna è così scattato l'arresto, mentre la denuncia a piede libero per i sei operai.

AREA SEQUESTRATA - La Polizia Locale di San Cesareo, in stretta collaborazione con l’Arma del posto, ha invece provveduto agli altri aspetti di competenza per il sequestro dell'area. La donna, accompagnata in caserma per le formalità di rito, è stata poi messa a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

ville abusive1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

Torna su
RomaToday è in caricamento