Litiga con il vicino di casa, poi gli spara con fucile ad aria compressa: arrestato

La vittima, medicato in ospedale per una ferita alla gamba, alla Polizia ha raccontato i fatti

Dopo una lite con il vicino di casa ha pensato bene di prendere il suo fucile ad aria compressa, per poi sparargli. E' successo a Lariano, dove un 40enne è stato ferito alla gamba e portato in ospedale. Qui è stato medicato con 4 punti di sutura e dimesso. A ricostruire la vicenda gli agenti del commissariato Velletri.

Secondo il racconto della vittima e i riscontri dei poliziotti, i fatti sono verificati intorno alle 18:30 di venerdì 29 marzo. Il 40enne era in giardino e qui, dopo una lite con il vicino di casa, è stato centrato con un colpo esploso da un fucile ad aria compressa. Le indagini degli agenti hanno permesso di rintracciare poi il vicino di casa, un 66enne, poi arrestato con l'accusa di lesioni. 

Alla base del gesto, secondo le indagini degli investigatori del commissariato, potrebbe esservi dissidi riconducibili  ad una abuso incontrollato di alcool da parte del 65enne.

velletri 1mod-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

  • Sciopero, oggi a rischio bus Cotral e Roma Tpl: gli orari e le linee interessate

  • Meteo Roma, peggiorano le previsioni: l'allerta diventa "codice arancione"

  • In bilico sul balcone si lascia cadere nel vuoto, salvata dalla polizia fra gli applausi dei residenti

Torna su
RomaToday è in caricamento