menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Saltano la scuola e vanno a lanciare sassi sui treni della Roma Cassino

Tre ragazzi, tutti quattordicenni, sono stati denunciati per attentato alla sicurezza dei trasporti. Mercoledì scorso il primo episodio, con il ferimento di una donna

Uno dei sassi lanciati contro i treni regionali

Mercoledì il primo lancio con un ferito lieve, giovedì il secondo con danni ai convogli. Venerdì i responsabili sono finiti stati individuati e denunciati. Lanciare sassi contro i treni regionali in transito era il loro "passatempo". Invece di andare a scuola, tre minorenni si ritrovavano lungo la linea ferroviaria Roma-Cassino, nella zona del Parco degli Acquedotti, con massi da scagliare alle vetture in corsa. 

Dopo i primi due episodi durante i quali una signora è rimasta ferita alla testa, gli agenti della squadra di Polizia Giudiziaria della Polfer, diretti dal dr. Marco Napoli, hanno iniziato una serie di servizi di controllo lungo linea con appostamenti mirati. Ieri mattina, intorno alle 11, un gruppo si è avvicinato alla linea ferroviaria, e dopo aver raccolto alcuni sassi ha cominciato a lanciarli contro il treno regionale 7219, colpendolo in più punti senza però provocare vistosi danni o feriti.

Il personale appostato è subito intervenuto chiudendo le vie di fuga ai giovani, immediatamente bloccati. I ragazzi, tutti quattordicenni di origine bengalese che andavano a scuola in istituti professionali della zona, venivano quindi denunciati per attentato alla sicurezza dei trasporti e affidati ai rispettivi genitori. Sono in corso ulteriori accertamenti, anche consultando i registri scolastici delle presenze, per verificare il coinvolgimento dei tre in analoghi episodi di lancio sassi verificatisi nella zona. 


 

Potrebbe interessarti

Commenti (2)

  • Sotto il prossimo treno per cassino

  • ecco come vedono l'integrazione ovviamente i buonisti non commentano!!!!

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Cronaca

    Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

  • Cronaca

    Rissa tra coppie al parcheggio del Centro Commerciale: donna stesa da un pugno

  • Cronaca

    Magliana: donna trovata morta semi carbonizzata vicino ad un'auto

Torna su