Ladri all'Appio Latino: tagliano serrande di quattro negozi ma vengono arrestati

Ad attenderli gli investigatori di polizia che hanno poi recuperato la refurtiva. La zona presa di mira anche la notte del 15 novembre

L'erboristeria presa di mira dai ladri in via Albenga

Erano finiti nel mirino dei ladri che già avevano ripulito diversi negozi la notte dello scorso 15 novembre con la stessa tecnica. Questa volta però la coppia di malviventi è stata bloccata ed arrestata dalla polizia, dopo essere stata sorpresi alle 4:00 della notte dentro ad una erboristeria di via Albenga, all'Alberone (in zona Appio Latino)

I ladri sono stati infatti 'pizzicati', dentro al negozio, vestiti di scuro, a volto coperto e torcia in mano, mentre stavano “ripulendo” il registratore di cassa.

Da alcuni giorni gli agenti del commissariato San Giovanni, diretto da Mauro Baroni, dopo una serie di furti notturni, tutti ai danni di negozi e tutti fatti tagliando di netto le serrande, stavano effettuando dei servizi mirati. 

Alle 4 della notte scorsa, una delle pattuglie ha visto la saracinesca di un’erboristeria leggermente alzata; i poliziotti all’interno hanno sorpreso due albanesi, di 37 e 20 anni, che, travisati, stavano cercando di aprire il registratore di cassa. 

I 2 albanesi avevano in tasca svariato contante ed erano attrezzati con 2 grossi cacciaviti, delle cesoie ed un pappagallo; gli investigatori, fuori dal negozio, nascosti tra le auto in sosta, hanno trovato un borsone ed un cassetto porta-soldi pieno di contante.    

Nel raggio di poche centinaia di metri sono stati poi scoperti altri 3 esercizi commerciali, un negozio di casalinghi, sempre in via Albenga, un salone di bellezza in piazza di Ponte Lungo ed un’ agenzia di viaggi di via Appia Nuova, tutti con le serrande forzate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I 2 albanesi sono stati arrestati e condotti dinanzi al Giudice per l’udienza preliminare. Al momento, in attesa di un’eventuale domicilio idoneo, si trovano ristretti nel carcere romano di Regina Coeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento