Furti all'isola ecologica, operaio fornisce targa dell'auto dei ladri ed i carabinieri li arrestano a casa

La coppia all'opera nell'area di via Valle Scurella, a Formello

Già conosciuti per precedenti specifici li hanno raggiunti a casa dopo aver avuto la targa dell'auto e li hanno trovati con la refurtiva. E' accaduto nella giornata di mercoledì 11 settembre quando i Carabinieri della Stazione di Formello hanno arrestato un romano di 48 anni e una cittadina del Regno Unito di 46, entrambi nullafacenti e con precedenti, con l’accusa di furto aggravato in concorso.

A dare l’allarme è stato un operaio dell’isola ecologica di Formello, situata in via Valle Scurella, che nel primo pomeriggio aveva notato la presenza di alcune persone all’interno della struttura, nell’orario di chiusura. Dopo essere stati scoperti i ladri sono subito fuggiti, prima attraverso una feritoia ricavata lungo la recinzione e, successivamente a bordo del proprio veicolo.

Grazie alla indicazioni dell’operaio, che era riuscito a prendere il numero di targa e il tipo di veicolo dei due, i Carabinieri sono riusciti ad individuare i due autori, già conosciuti per precedenti specifici, raggiungendoli presso la loro abitazione.

Individuati presso la loro abitazione a seguito della perquisizione personale e precisamente di quella veicolare, all’interno del bagagliaio della propria auto hanno rinvenuto diverso materiale che era stato sottratto dal centro. Il materiale rinvenuto composto da 15 chili di rame e 10 di materiale ferroso, 7 accumulatori per auto, 6 unità esterne di condizionatori d’aria è stata poi riconsegnata al responsabile della struttura.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 48enne e la sua compagna dopo l’arresto sono stati accompagnati in caserma e successivamente, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati riaccompagnati presso la propria abitazione agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus Fiumicino, dopo ristorante chiuso un chiosco sul lungomare: positivi i titolari del locale

  • Coronavirus: a Roma oggi tre nuovi contagi, sono 862 i casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Fiumicino positivo dipendente di un ristorante. Il sindaco: "Tampone e isolamento per i clienti"

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 6 nuovi casi: positivi anche due senza fissa dimora. Nel Lazio 841 gli attuali contagi

Torna su
RomaToday è in caricamento