Ladri in gioielleria al Portuense: infrangono vetrina e fuggono con l'oro

La banda si è poi dileguata a bordo di un'auto di grossa cilindrata. Lo stesso esercizio commerciale era stato 'visitato' nel febbraio del 2016

La gioielleria visitata dai ladri a Santa Silvia

Un allarme a risvegliare il sonno dei residenti di Santa Silvia. A suonare l'impianto di sicurezza di una gioielleria, 'visitata' nel cuore della notte da una banda di ladri. Il colpo al laboratorio creazioni orafe Dueccì di via Pietro Venturi al Portuense con i malviventi che hanno infranto la vetrina 'ripulendola' dell'oro e dei preziosi contenuti nella stessa.

Ladri alla gioilleria di Santa Silvia al Portuense

In particolare il furto si è consumato intorno alle 4:00 della notte del 17 ottobre. Qui quattro persone, secondo quanto riferito da alcuni testimoni, hanno prima divelto la serranda della gioielleria con un levachiodi (il cosiddetto 'piede di porco'). Infranta la vetrina della Dueccì hanno quindi rubato orecchini e bracciali in oro contenuti nella stessa per poi darsi alla fuga.

Furto da Dueccì in via Pietro Venturi

Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti del commissariato San Paolo e la polizia scientifica. Ascoltati alcuni testimoni, questi hanno riferito che la banda è fuggita a bordo di un'auto di grossa cilindrata. Acquisite le immagini di videosorveglianza della gioielleria. Sul caso indagano i poliziotti del commissariato Esposizione. Da quantificare il valore della refurtiva. 

Ladri gioielleria Duecci via Venturi 1-2

Banda del buco alla Banca Popolare di Novara

Il furto è avvenuto a poche centinaia di metri da viale Giuseppe Sirtori. Qui, nella Banca Popolare di Novara, nel pomeriggio dello scorso 15 ottobre una banda di rapinatori è entrata nell'istituto di credito del Municipio Arvalia dopo aver praticato un buco nella parete del muro che confina con un garage sul lato che affaccia su via Giuseppe Guerzoni. Una volta dentro i cinque, tutti con il volto travisato da parrucche, occhiali da sole e cappelli, hanno aggredito la guardia giurata e, una volta presa la sua pistola d'ordinanza, hanno minacciato i dipendenti e i clienti presenti per poi farsi consegnare il denaro.  

Fallito colpo alla banca di Santa Silvia 

Un tentativo abortito sul nascere perché, dalla vetrata, alcuni passanti hanno notato la scena all'interno dell'istituto di credito dando così l'allarme. Capito che il colpo era ormai fallito, la banda si è data alla fuga uscendo proprio dal garage, dov'erano entrati. Lì gli agenti hanno rinvenuto parrucche, cappelli e occhiali da sole usati dai cinque per camuffarsi, la pistola rubata alla guardia giurata e il magro bottino appena rubato. 

Ladri alla gioielleria Dueccì

La gioielleria Dueccì era invece stata vittima di un precedente furto. Era il pomeriggio del 24 febbraio del 2016 quando una banda entrò nel negozio dopo aver fatto un buco dall'appartamento che si trovava sopra lo stesso. Praticato il foro la banda ha quindi prelevato oro e gioielli, riuscendo poi dal buco dal quale era entrata. In quel caso i ladri rubarono oro e gioielli per un valore di oltre 100mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Incidente sulla Tiburtina, scontro tra una Panda e un bus Cotral: due morti

  • Trovata svenuta in strada a Porta Furba, muore in ospedale: la morte di Antonella Brunella è un giallo

Torna su
RomaToday è in caricamento