homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Roma - Real Madrid: tifosi allo stadio e ladri in azione sulle auto in sosta, 7 arresti

I carabinieri hanno anche identificato e denunciato il ricettatore di fiducia della banda. I delinquenti fermati dopo aver spaccato il vetro di un Suv per ripulirlo

I tifosi allo stadio ed i ladri al lavoro sulle auto in sosta fuori dall'Olimpico. Sono stati i carabinieri della Stazione Roma Flaminia ad arrestare, mentre nell'impianto del Foro Italico era in corso il match di Champions League fra Roma e Real Madrid sette stranieri, fermati per tentato furto aggravato in concorso.

SETTE ARRESTI - In manette sono finiti sei uomini ed una donna, tutti cittadini romeni, di età compresa tra i 20 ed i 42, perlopiù già noti alle forze dell’ordine che durante la partita di calcio, si sono avvicinati ad un suv in sosta nei pressi dello Stadio Olimpico e dopo avere infranto un vetro hanno rubato alcuni oggetti all’interno dell’abitacolo. I Carabinieri li hanno notati e immediatamente bloccati. La successiva perquisizione a bordo della loro auto che si trovava in sosta poco lontano, ha permesso di rinvenire numerosi arnesi da scasso che sono stati sequestrati.

RICETTATORE DI FIDUCIA - A questo punto i militari grazie ad una breve attività d’indagine sono riusciti a risalire anche al loro ricettatore di “fiducia”. I Carabinieri infatti, perquisendo il domicilio di un 28enne romeno, già noto alle forze dell’ordine, hanno rinvenuto 9 computer di bordo di auto di grossa cilindrata, due tablet e due pc sicuramente rubati che l’uomo ricettava per rivenderli successivamente. Nei suoi confronti è scattata una denuncia a piede libero con l’accusa di ricettazione. Proseguono gli accertamenti dei Carabinieri per risalire ai proprietari della merce rinvenuta.

DIVIETO DI DIMORA - I sette arrestati invece sono stati processati per direttissima questa mattina, di cui quattro condannati al divieto di dimora nel comune di Roma e tre all’obbligo di firma.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Un accendino. La soluzione migliore

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Trema il centro Italia: distrutte Amatrice e Accumoli. Sfollati nelle tendopoli

  • Cronaca

    Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Cronaca

    Terremoto, Roma in prima linea. Raggi: "Offriremo mezzi e risorse"

  • Cronaca

    Terremoto: i Municipi attivano i punti raccolta per i beni di prima necessità

I più letti della settimana

  • Terremoto Amatrice, morti sotto le macerie

  • Roma, terremoto nel centro Italia: morti e feriti nel reatino. "Amatrice non esiste più"

  • Terremoto, nuova scossa avvertita anche a Roma: epicentro a Perugia

  • Turisti di Civitavecchia coinvolti in una maxi rissa in Salento: 8 feriti

  • Incendio nel Parco del Pineto: brucia la Pineta Sacchetti, evacuata casa di cura

  • Terremoto, in tanti vogliono fare i volontari: tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento