Morena: tagliava cocaina agli arresti domiciliari, scoperto laboratorio della droga

Due le persone arrestate dai carabinieri un uomo di 36 anni ed un 37enne

La cocaina sequestrata dai carabineiri a Morena

Tagliavano cocaina e preparava le dosi in casa nonostante si trovasse agli arresti domiciliari. È stato in seguito ad un controllo di routine che i carabinieri della Compagnia di Castel Gandolfi hanno scoperto in casa di un cittadino peruviano di 37 anni, ai domiciliari, un laboratorio della droga. A finire in manette oltre al 37enne, anche un connazionale 36enne, trovati con circa 700 grammi di cocaina.

Dopo aver bussato al campanello dell’abitazione, in zona Morena, dove il 37enne stava scontando la detenzione, i militari hanno dovuto aspettare qualche minuto prima che venisse aperta la porta. Questa insolita attesa ha insospettito i Carabinieri che hanno deciso di approfondire il controllo all’interno dell’appartamento. 

Cocaina Morena 2-2

Entrati in cucina, i militari si sono trovati davanti ad un vero e proprio “laboratorio della droga” dove gli utensili e gli elettrodomestici erano utilizzati per diluire, tagliare e approntare le diverse dosi di cocaina. Pertanto, oltre alla droga purissima, sono stati sequestrati diluenti e sostanze da taglio, bilancini di precisione e la somma di circa 1200 euro.

Dopo l’arresto i due pusher sono stati accompagnati in caserma, dove saranno trattenuti nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo.

Cocaina Morena 3-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Granfondo Campagnolo, dal Colosseo ai Castelli Romani: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento