Non si ferma all'alt e prova ad investire i carabinieri, arrestato dopo spericolato inseguimento

La folle corsa è terminata in via della Tenuta di Giano. A finire in manette un uomo di 64 anni

Invece di fermarsi all'alt intimatogli dai carabinieri ha accelerato dandosi alla fuga dopo aver provato ad investire i militari dell'Arma. E' accaduto al Centro Giano, zona Vitinia-Casal Bernocchi, dove i carabinieri della Stazione di Vitinia hanno poi arrestato un 64enne romano per resistenza e lesioni aggravate a Pubblico Ufficiale e per danneggiamento aggravato.  

Uomo forza posto di blocco al Centro Giano 

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine perché indagato,in passato, per omicidio doloso e per spaccio di sostanze stupefacenti, è stato notato dai militari a bordo della sua autoper le vie di Vitinia, guidando in maniera spericolata e, per questo, gli era stato imposto l’alt. Non curante, l’uomo ha proseguito la marcia, tentando di investire i Carabinieri e fuggendo.

Inseguimento in via della Tenuta di Giano 

Ne è nato, quindi,un inseguimento durante il quale il 64enne con manovre pericolose ha percorso via della Tenuta di Giano, dove la corsa è terminata contro un’autovettura del Reparto Volanti della Questura di Roma, accorsa in ausilio unitamente ad altre pattuglie dei Carabinieri. Il malvivente è rimasto illeso e, dopo essere stato ammanettato, è stato associato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Ti senti sicuro a Roma? Partecipa al sondaggio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

Torna su
RomaToday è in caricamento