Inseguimento tra Alessandrino e Collatino: evitano alt dei carabinieri e speronano auto della polizia

Gli agenti della volante sono stati entrambi medicati presso il pronto soccorso dell'ospedale Vannini e dimessi entrambi con 10 giorni di prognosi

Inseguimento da film tra le vie dell'Alessandrino e del Collatino a Roma. Protagonisti due bosniaci di 19 e 37 anni provenienti rispettivamente dal campo nomadi di via Salviati e Candoni, poi arrestati dai carabinieri del nucleo pperativo della compagnia Casilina e da una volante della polizia di Stato del commissariato Prenestino con le accuse di lesioni, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale nonché danneggiamento aggravato.

Nel corso della scorsa notte in via Alessandrino, i militari dell'Arma avevano notato la coppia di nomadi aggirarsi con fare sospetto a bordo di un’auto e gli hanno intimato l'alt.

Noncuranti, i due si sono dati alla fuga che si è protratta per diversi chilometri, tra via Prenestina e viale Palmiro Togliatti dove l'auto dei fuggitivi è sbandata, andando a sbattere contro un palo della segnaletica stradale verticale.

In ausilio è così arrivata anche una volante della polizia che ha bloccato la fuga ai due venendo però speronata dai fuggitivi. Subito dopo i due uomini di 19 e 37 anni sono stati bloccati definitivamente e arrestati. A seguito dello speronamento gli agenti della volante sono stati entrambi medicati presso il pronto soccorso dell'ospedale Vannini e dimessi entrambi con 10 giorni di prognosi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 37enne, che guidava l'auto, è stato anche sanzionato perché risultato privo della patente e l'auto è stata sequestrata. Sottoposti al rito direttissimo, per il 37enne è stato disposto l'obbligo di dimora mentre il 19enne è stato rimesso in libertà in attesa di giudizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento