Ostia: la Procura indaga sul caso di Giordano, il bimbo di 6 anni morto d'infarto

L'accusa è di omicidio colposo. Disposta l'autopsia che chiarirà le cause della morte. Oltre al cordoglio dell'Asl Roma D arriva anche l'interrogazione di Storace al presidente della Regione, Nicola Zingaretti

"Omicidio colposo". E' questo il reato ipotizzato, al momento contro ignoti, nell'inchiesta aperta dalla Procura sulla morte di Giordano, il bambino di sei anni deceduto in seguito ad un arresto cardiaco mentre veniva trasportato in ambulanza verso l'ospedale pediatrico Bambino Gesù.

AUTOPSIA - Disposta dal Pm Francesco Scavo, titolare del fascicolo, l'autopsia che verrà effettuata il 15 gennaio presso l'istituto di medicina legale de La  Sapienza. L'accertamento chiarirà le cause dell'arresto cardiaco del piccolo Giordano. Il magistrato inoltre ha ordinato il sequestro della cartella clinica dell'ospedale Grassi.

ASL RMD - A distanza di due giorni dalla morte del bambino arriva anche una nota da parte dell'Asl Roma D in cui l'azienda sanitaria ha espresso "il proprio cordoglio e quello di tutti i dipendenti riguardo al decesso del piccolo paziente, che ha colpito tutti nel profondo. Nel garantire il massimo impegno nell'accertamento dei fatti e nell'analisi dettagliata di quanto accaduto, e nel ribadire la piena fiducia agli operatori del pronto soccorso e della pediatria dell'ospedale Grassi, si attendono le risultanze dell'Audit interno e le indagini della Magistratura al fine di chiarire l'accaduto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

POLEMICHE - Nel frattempo il caso è diventato anche materia politica. Il vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio, Francesco Storace, ha presentato in una nota un'interrogazione in cui invita il presidente del Lazio a rispondere "all'ennesimo caso di malasanità". "Ho presentato una interrogazione a risposta scritta - fa sapere Storace - al presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, in merito alla morte avvenuta la sera di domenica 12, di un bambino di 7 anni per un infarto dovuto a possibili negligenze dell'ospedale Grassi di Ostia. Il bambino, infatti, era stato già portato sabato 11 gennaio al Grassi di Ostia perchè accusava forti dolori addominali ma, dopo la visita al pronto soccorso è stato dimesso con la diagnosi di una colica addominale e 3 giorni di prognosi. In particolare - aggiunge il consigliere regionale - si chiede al presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, di sapere se intenda intervenire presso l'ospedale Grassi di Ostia per sollecitare chiarimenti su questo ennesimo caso di malasanità, considerando che è del tutto inammissibile che tragedie del genere continuino ad accadere nel nostro Paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento