Incidente a Guidonia, schianto nella notte: morti quattro ragazzi tra i 18 e i 19 anni

La tragedia si è consumata alle 4 del mattino in via Tiburtina, in località Setteville. Il conducente ha perso il controllo dell'auto durante una manovra di sorpasso

Le immagini dei quattro giovani dai loro profili Facebook

Terribile incidente stradale all'alba a Guidonia, in località Setteville. Quattro ragazzi, di età compresa tra i 18 e i 19 anni, hanno perso la vita. I loro nomi sono Ambra Shailiani, Gjesika Gjnaj, Federico Baldi e Riccardo Murdaca.  La tragedia si è consumata alle 4 di mattina circa. I giovani viaggiavano su via Tiburtina, all'altezza del chilometro 18.800, a bordo di una Mini Cooper, da Tivoli in direzione Roma.

Secondo i primi accertamenti della polizia stradale, il conducente ha perso il controllo dell'auto durante un sorpasso in un tratto di strada rettilineo e in pendenza andandosi così a schiantare contro un fabbricato. I quattro, un italiano e tre di origini romene, tutti residenti in Italia, sono morti sul colpo. 

Per liberare i corpi dalle lamiere dell'autovettura è stato necessario l'intervento di una squadra dei Vigili del Fuoco del Comando di Roma. Via Tiburtina è rimasta chiusa nei due sensi di marcia per tutto il tempo dell'intervento.

Sul posto è intervenuto il Comandante e il personale della polizia stradale di Tivoli. Sono in corso gli accertamenti di rito finalizzati alla ricostruzione della dinamica.

CENTRO SCONTRO TAXI SCOOTER, MUORE UN GIOVANE DI 28 ANNI

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • p o r c a p u t t a n a , una tragedia vera

  • Velocità, incoscienza, giovane eta, disprezzo del pericolo.. una tragedia.

  • Davvero una tragedia, specie così giovani... però dalle foto della strada, si vedeva chiaramente che vi era il divieto di sorpasso. Inoltre, su altri giornali dicono che erano tutti 18enni e una 17enne, ed erano alla guida di una mini cooper, che molto probabilmente era di cilindrata superiore a quella permessa ad un neo-patentato. Spero che non sia così, ma io temo proprio che questi quattro giovanissimi stavano tornando a casa magari da una festa, magari erano tutti un po' brilli perché avevano bevuto, ed il guidatore, probabilmente ha voluto "sfoggiare" la potenza della sua macchina e guidare come se fosse su un tracciato da corsa. Ed il risultato è questa tragedia che ci ritroviamo a commentare oggi...

  • Perché non si parla del : da accertare se il conducente era sotto effetto di alcol /stupefacenti e se avevano le cinture, anche quelli seduti dietro?

Notizie di oggi

  • Politica

    Strisce blu a cinque Stelle: fino a 3 euro in centro, un euro e cinquanta nell'anello ferroviario

  • Politica

    Concordato Atac, dalla Procura arriva parere favorevole

  • Incidenti stradali

    Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Cronaca

    Dopo un weekend di allarmi trovata busta con esplosivo, evacuati banca e bar

I più letti della settimana

  • Incidente mortale sulla Pontina: scooterista investito da tir, morto 60enne

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Mezza Maratona di Roma: 21 chilometri in notturna, sabato con strade chiuse e bus deviati

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

Torna su
RomaToday è in caricamento