Via Magliana: "Ennesimo incidente mortale, da tempo chiediamo installazione di semafori"

La denuncia da parte dei consiglieri Palma e Catalano. "L'amministrazione comunale e municipale si impegnino per prendere provvedimenti seri e risolutivi garantendo così la sicurezza di residenti, automobilisti e pedoni"

Una morte annunciata in una strada ad alta incidenza di incidenti stradali. Questo quanto denunciano i consiglieri del Municipio XI Marco Palma e Daniele Catalano a poche ore dalla tragedia che ha visto un gommista di 43 anni perdere la vita dopo essere stato coinvolto in una carambola con un'auto ed un bus Atac in via della Magliana. Ad esprimere vicinanza a Luciano Cortese, questo il nome del meccanico residente nella stessa Magliana, il consigliere del Gruppo Misto al Municipio Arvalia Marco Palma: "La notizia rimbalzata nel quartiere in tempo reale oltre a farci stare male palesa una criticità di quell'incrocio troppo spesso con poca visibilità in uscita da Via Rava su via della Magliana la cui segnaletica impone la svolta a sinistra con l'attraversamento della carreggiata di via della Magliana stessa".

VICINO ALLA FAMIGLIA - "Quella strada è utilizzata da tantissimi veicoli per il raggiungimento del quartiere marconi e l'alternativa di via di Villa Bonelli, non può essere purtroppo l'unica soluzione percorribile. Chiederò - conclude Marco Palma - alla commissione traffico e mobilità di cui non sono componente di occuparsi di quel pericoloso quadrante. Le mie personali condoglianze alla famiglia della vittima dell'incidente stradale"

TRAGEDIA ANNUNCIATA - Stesso pensiero espresso anche da Fabrizio Santori e Daniele Catalano, rispettivamente consigliere regionale di Fratelli d'Italia e consigliere Fdi al Municipio XI: "Un motociclista ha perso la vita oggi in un incidente avvenuto sui via della Magliana, all’altezza di via Rava, e un’altra famiglia verserà lacrime per una morte che purtroppo sembra annunciata su una strada tra le più pericolose del quadrante, trafficata ad ogni ora del giorno e della notte, piena di intersezioni e dove spesso i mezzi raggiungono velocità oltre il consentito". 

IMPIANTO SEMAFORICO - Una nota congiunta nella quale Santori e Catalano sottolineano: "Da tempo chiediamo un intervento deciso e risolutivo per mettere in sicurezza questo tratto di strada, e già tempo addietro avevamo inoltrato formale richiesta di installazione di un impianto semaforico all’incrocio con via Nathan, anche in virtù della presenza di una chiesa molto frequentata. Un semaforo, infatti, limiterebbe la velocità dei veicoli che percorrono via della Magliana, consentirebbe un attraversamento pedonale più sicuro, e tutto ciò contribuirebbe a diminuire il rischio di incidenti. Avevamo segnalato tale esigenza sia al Municipio, sia al Comune e agli Uffici Roma Servizi per la Mobilità, e la risposta ufficiale è stata che era in corso uno studio di fattibilità, previa verifica dei flussi di traffico, per l’eventuale posizionamento dell’impianto semaforico, con un precedente nulla osta anche per la regolamentazione con semaforo dell’intersezione via della Magliana - via Caprese, per cui non si riteneva opportuno una ulteriore semaforizzazione". 

INTERVENTO EFFICACE - "Spiace constatare come in attesa di queste verifiche si continui a morire su via della Magliana, per questo motivo torniamo a sollecitare in maniera urgente un intervento efficace e celere per evitare che si verifichino altri incidenti come quello odierno. L’amministrazione comunale e municipale - concludono Santori e Catalano - si impegnino per prendere provvedimenti seri e risolutivi  garantendo così la sicurezza di residenti, automobilisti e pedoni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

  • Grande Raccordo Criminale: "Li dobbiamo massacrare", le riscossioni della batteria di picchiatori

Torna su
RomaToday è in caricamento