Cerenova, scontro auto-scooter: morto giovane calciatore del Città di Ciampino

Lutto a Cerveteri e Fiumicino, dove Valerio Iannotti è nato. Lacrime e commozione anche per il club in cui giocava a calcio, la Polisportiva Città di Ciampino

Uno scontro terribile, le ore di angoscia, poi la morte. Valerio Iannotti, di 16 anni nato a Fiumicino, è morto oggi 15 luglio. Troppo gravi le ferite riportate a seguito di un violento incidente avvenuto alle 23 del 13 luglio a Cerenova nei pressi della piazza del mercato tra via Etruria meridionale e largo del Sasso.

Coinvolte un'auto guidata da una donna e uno scooter con a bordo due ragazzi giovanissimi, Valerio e un amico 15enne. Subito dopo l'impatto sul posto sono giunte due ambulanze del 118 e i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia. Le condizioni di Valerio sono apparse subito gravissime.

Il giovane è stato portato al Policlinico Gemelli. Valerio, dopo una lunga lotta tra la vita e la morte, stamattina è morto. I traumi riportati erano troppo gravi. Il lutto colpisce le città di Cerveteri e  di Fiumicino, dove il ragazzo è nato, ma anche il calcio laziale. La Polisportiva Città di Ciampino 2000, società dove militava Iannotti, con una nota stampa ha espresso il suo cordoglio. 

"E' un giorno scuro, grigio, cupo - si legge - Carico di tristezza e rabbia. Purtroppo Valerio Iannotti non ce l'ha fatta. Rimasto coinvolto in un grave incidente stradale, non è riuscito a vincere questa delicata sfida. Ci lascia un ragazzo cresciuto nella nostra grande famiglia biancorossoblu, oggi distrutta perché non se ne va un tesserato, bensì un figlio. Un giovane calciatore che aveva solo 16 anni e tantissima voglia di vivere e di giocare a calcio. In questo difficile e doloroso momento, i presidenti Cececotto e Fortuna, i dirigenti, i tecnici e gli atleti della Polisportiva Città di Ciampino, nonché ogni singolo membro del Centro Sportivo 'Superga', si stringono in un caloroso e sentito abbraccio alla famiglia di Valerio ed esprimono le più sentite condoglianze per questa prematura e tragica scomparsa. Ciao Vale. Anche lassù non smettere di correre dietro al pallone".

Non destano invece preoccupazioni le condizioni dell'amico di Valerio trasferito presso l'ospedale San Paolo di Civitavecchia. Secondo una prima ricostruzione fatta dai Carabinieri di Civitavecchia, i due ragazzi non si sarebbero fermati allo stop impattando contro la macchina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Roma-Lido, tre stazioni chiuse e tratta limitata per due weekend: attivi bus navetta

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

Torna su
RomaToday è in caricamento