Ubriaca al volante investe pedone: morto pasticciere di 57 anni

L'incidente è accaduto in viale Roma, strada principale di Guidonia, la provincia nord est di Roma. La giovane alla guida dell'auto rischia l'accusa di omicidio stradale

Stefano Alberini, il 57enne pasticcere investito venerdì 10 gennaio, in viale Roma a Guidonia è morto. A confermare la notizia sono i carabinieri della tenenza del comune della provincia nord est di Roma che indagano sull'accaduto. Troppo gravi le ferite riportate dall'uomo molto conosciuto in zona. 

Stefano Alberini era stato trasferito al Policlinico Umberto I dopo l'incidente. Secondo quanto ricostruito il sinistro si è registrato poco dopo le 5 di venerdì.

La Lancia Y, condotta da una ragazza di 22 anni residente a Colle Fiorito, viaggiava in direzione della Capitale quando ha perso il controllo della vettura e ha impattato contro alcune auto in sosta sulla via.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella carambola ha investito il 57enne pasticcere. La giovane, risultata positiva all'alcol test effettuato al pronto soccorso dell'ospedale di Tivoli con un tasso alcolemico pari a 1.4, ieri era stata denunciata dai carabinieri per lesioni personali stradali gravissime. Ora rischia l'accusa di omicidio stradale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus: a Roma 43 nuovi positivi, 4429 casi in totale nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

Torna su
RomaToday è in caricamento