Il nuoto, la parrocchia e l'As Roma: Ottavia piange Matteo Borucinski

Il ricordo del giovane di 14 anni morto dopo essere stato investito da un'auto sulla via Trionfale

Fiori sul luogo della tragedia (foto Claudio Bellumori)

Il via vai silenzioso davanti il luogo della tragedia è cominciato sin dalle prime ore del mattino, quando il primo residente del quartiere ha deposto un mazzo di fiori bianco sul marciapiede davanti al quale erano ancora freschi i segni dell'incidente stradale. C'è ancora incredulità fra gli abitanti di Ottavia, dove la sera di venerdì è morto in seguito ad un investimento stradale Mateusz Borucinski, giovane di 14 anni deceduto dopo essere stata travolto da un'auto mentre attravesa sulle strisce pedonali la via Trionfale, davanti la stazione Ottavia. 

Morto Matteo Borucinskli

Quattordici anni, conosciuto nel popoloso quartiere del Municipio Monte Mario come Matteo, era iscritto alla scuola media dell'Istituto Compresivo Paolo Stefanelli. Gran tifoso dell'As Roma, oltre a frequentare la parrocchia Nostra Signora di Lourdes con la famiglia, aiutava gli abitanti dell'ex borgata facendo dei lavoretti dopo la scuola. Nato nella Capitale da genitori polacchi, Matteo era affetto da sindrome di down e frequentava la piscina di zona, oltre a fare judo ed aver praticato il canottaggio. 

Ottavia piange Matteo 

Tra i primi ad esprimere cordoglio per la sua morte di Fabio Baccini, titolare della Piscina Delta. Forte il ricordo del ragazzo: "Frequentava la nostra piscina da quando era piccolo - racconta a RomaToday il titolare della Polisportiva Dilettantistica di via Mazzatinti -. Di lui ho un bellissimo ricordo, sempre sorridente, pronto ad aiutare gli altri e soprattutto molto affettuoso". "Era un grande tifoso della Roma, argomento sul quale ci stuzzicavamo in maniera simpatica vista la mia fede laziale. Di Matteo conserveremo sempre il ricordo della sua simpatia e della sua vivacità. Ci uniamo al dolore della famiglia per l’incredibile perdita. Riposa in pace piccolo angelo".

I compagni ed i docenti della scuola Stefanelli 

Parole di cordoglio anche da parte del dirigente scolastico e del personale docente e scolastico dell'Istituto Comprensivo Paolo Stefanelli: "Scriviamo per dare il triste annuncio che riguarda Matteo, un nostro alunno che ci ha lasciato prematuramente ieri sera (venerdì ndr). Un tragico incidente ce lo ha portato via. E' difficile esprimere con le parole i sentimenti che in questo momento ci attraversano. Il primo pensiero è rivolto alla sua famiglia perché nessuna parola consolatoria potrà lenire un dolore così grande! Ora dobbiamo dare forza e coraggio ai suoi compagni di classe e ai suoi insegnanti. Lunedì 22 gennaio 2018 le bandiere saranno abbrunate in tutte le sedi e alle ore 9,30 verrà osservato un minuto di silenzio".

Investito sulle strisce pedonali 

Amato da chi lo conosceva, il luogo dove si è consumata la tragedia è divenuto con il passare delle ore di ieri un luogo di pellegrinaggio silenzioso. Decine gli abitanti che sul marciapiede che si trova all'altezza del civico 11229 della Trionfale vi hanno deposto dei fiori, delle luci perpetue, biglietti ed altri oggetti. Tra i primi ad arrivare sul posto un residente storico di Ottavia. "Era un bravissimo ragazzo - le sue parole -, un amico di famiglia. Aveva due sorelle più grandi e lascia in tutti noi un gran vuoto".

Pericolosità della strada

In via Trionfale, oltre al cordoglio, anche la rabbia dei residenti, molti dei quali puntano il dito sulle strisce pedonali poco visibili nelle ore notturne e sulla pericolosità del tratto di via Trionfale che passa davanti la stazione Ottavia. "Abito qua da 40 anni - le parole di un altro residente dopo aver deposto un mazzo di fiori sul marciapide -, da quando hanno allargato questo tratto di via Trionfale è una tragedia. In questo tratto di strada ricordo almeno tre incidenti mortali nel corso degli ultimi anni". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'investimento mortale 

La tragedia che ha portato alla morte di Matteo Borucinski si è consumata intorno alle 21:00 di venerdì sera, sull'attraversamento pedonale che si trova davanti la stazione Ottavia. Centrato in pieno da una Fiat Punto condotta da un uomo di 72 anni, il corpo del 14enne è stato sbalzato in aria per poi atterrare violentemente sull'asfalto. In condizioni gravissime, il giovane è poi deceduto dopo il trasporto d'urgenza al Policlinico Universitario Agostini Gemelli
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus, 1901 casi positivi nel Lazio. A Roma trend dei contagiati in calo

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

Torna su
RomaToday è in caricamento