Auto contro un pilone del viadotto: Fiumicino piange Alessandro morto a 22 anni

Il Sindaco Esterino Montino: "Una tragedia indescrivibile". AL vaglio la dinamica dell'incidente stradale

Aveva solo 22 anni Alessandro Repetto, il ragazzo morto in seguito ad un incidente stradale avvenuto la notte del 10 febbraio a Fiumicino. Residente nello stesso Comune aeroportuale, il giovane classe 1998 era seduto sul sedile passeggero dell'auto condotta da un amico, che si è schiantata contro un pilone del viadotto della Roma-Fiumicino. 

Ferito gravemente anche il conducente della vettura, un 24enne anch'egli di Fiumicino, trasportato in gravi condizioni prima all'ospedale Grassi di Ostia e poi al San Camillo, dove si trova ancora in prognosi riservata. 

Appresa la notizia della morte di Alessandro Repetto, fra i primi ad esprimere cordoglio e vicinanza alla famiglia è stato il Sindaco del Comune della provincia romana, Esterino Montino, città dove il 22enne era nato e cresciuto: "Desidero porgere le mie più profonde condoglianze alla famiglia di Fiumicino che questa notte ha perso il proprio figlio, di soli 22 anni, a causa di un brutto incidente mortale in via dell'Oro nei pressi dell'aeroporto. E' una tragedia indescrivibile quando si spezza una giovane vita. Mando a loro e agli amici del ragazzo tutto il mio affetto. Un abbraccio forte anche all'amico che era in macchina con lui - conclude il Primo Cittadino - e ora è ricoverato in ospedale e alla sua famiglia che sta vivendo ore di apprensione. Auguro per lui una pronta guarigione".

Una tragedia stradale in relazione alla quale stanno terminando gli accertamenti gli agenti della Polizia Stradale di Albano, intervenuti in via Arturo Dell'Oro dopo la chiamata dei colleghi della Polaria in servizio nell'area del vicino aeroporto internazionale Leonardo Da Vinci. Un incidente autonomo quello che ha portato alla morte di Alessandro Repetto, con la Mazda XM5 che si è schiantata, all'altezza di una rotatoria, contro un pilone del viadotto dell'autostrada Roma-Fiumicino.

Fra le ipotesi potrebbe esserci quella dell'alta velocità, oltre all'asfalto ancora bagnato dalla pioggia della notte, elementi che potrebbero aver fatto perdere il controllo della spider che si è poi schiantata contro il pilone dell'A91. 

Messa la salma a disposizione dell'Autorità Giudiziaria, sono stati disposti i tesi alcolemici e tossicologici di rito a cui è stato sottoposto anche il conducente dell'auto, ancora ricoverato al San Camillo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

Torna su
RomaToday è in caricamento