Incidente al Circo Massimo, il furgone fuori posto nel mirino delle indagini

Oggi l'esito dell'autopsia. Potrebbe aggravarsi la posizione del proprietario del mezzo parcheggiato al termine delle strisce blu di via del Circo Massimo

Foto twitter @PLRomaCapitale

Una caduta, il furgoncino in divieto di sosta e quindi il rimbalzo sulla strada. Qui, su via di Circo Massimo, proprio in quel momento passava l'autobus 81 che ha colpito e ucciso Simone Vizzarro. E' questa la dinamica che sembra emergere dai rilievi e dalle testimonianze rese ai vigili relative all'incidente che lunedì mattina ha spezzato la vita del 31enne di Guidonia in piazzale Ugo La Malfa

TESTIMONIANZE - Il gruppo I Trevi ha raccolto varie testimonianze che sembrerebbero smentire quella che è la versione fornita dall'autista Atac il cui senso è  "Non ero stato io ad investirlo e quindi, anche se mi sono fermato, sono ripartito". Alcuni testimoni avrebbero infatti raccontato che l'autista ha colpito il giovane poi rimasto ucciso. Un ulteriore testimone ha quindi raccontato di aver visto l'autista cercare di coprire le gambe martoriate di Vizzarro. Quindi la corsa ripresa, come se nulla fosse.

I RILIEVI - Dai rilievi è emerso che se non ci fosse stato il furgone parcheggiato Simone Vizzarro sarebbe finito sull'asfalto del piazzale. Invece il furgoncino era posizionato in divieto di sosta, poco più avanti delle strisce blu, fuori qundi da una posizione consentita, coprendo di fatto la via di fuga. A raccontare la dinamica della caduta sono anche i segni lasciati sull'asfalto dallo Scarabeo del 31enne. Anche per questo la posizione del proprietario del mezzo potrebbe aggravarsi e potrebbe anche lui finire denunciato. 

L'AUTOPSIA - Un passaggio importante dell'inchiesta si avrà oggi quando saranno resi noti i risultati dell'autopsia. Un esame, per gli esiti dell'inchiesta, fondamentale. Bisognerà infatti capire se Vizzarro era già morto quando è stato colpito dal bus oppure è stato decisivo l'impatto con l'81. Certo è il concorso di colpa, ma per quelle che poi saranno gli sviluppi dell'inchiesta si tratta di un passaggio decisivo. 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Sciopero, mercoledì 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi: tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento